Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Enrico Giuffrida
Sino adesso, pur vedendolo lì, in quella bara bianca, così come era la sua anima veramente pura, non me ne rendo conto. Non riesco a considerare mio cugino nel mondo dei morti. Rammento sempre il suo sorriso, le sue battute, i suoi capelli gellati e a volte un po' strani, i suoi scherzi, la sua grande abilità con l'elettronica. Non riesco a concepire il fatto che in breve momento di riposo, quel tempo per fumare una sigaretta, possa trasformarsi in una tragedia assurda. Non so se cosa c'è dopo la morte, ma sono convinto che lui è qui in mezzo a noi e purtroppo in un momento così così tragico ha compiuto un miracolo, quello che avrei voluto che accadesse per lieti eventi e non ieri, oggi. Caro Cugino io non ti dico addio, ti dico solo di entrare nei nostri cuori, di venire ad abitare in ognuno di noi. Siamo pronti ad accoglierti e guidaci sempre verso la gioia, l'amore e la pace, anche in momenti terribili come è questo.
Composta domenica 10 novembre 2013

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Enrico Giuffrida
    Riferimento:
    Al crudele destino.
    Dedica:
    A mio cugino Antonio, scomparso tragicamente il 9 Novembre di quest'anno. Aveva solo 21 Anni.

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.00 in 14 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti