Scritta da: ODIOSA
Prendevi la mia mano
e canticchiavi piano
ero una bambina
dolce e biricchina
mi stavi tu vicina
la sera e la mattina
Spaurita e fantasiosa
temevo ogni cosa
dormivo nel tuo letto
e mi stringevi al petto
Crescevo in tutta fretta
ed eri sempre attenta
a questa piccoletta
di fragile violetta
Ma adesso mamma aspetta
son io che son contenta
di averti avuta accanto
perché mi hai amata tanto.
Tindara Cannistrà
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: ODIOSA
    Le feste sono mostruose
    per chi è solo
    sono drammatiche
    per chi ha perso qualcuno
    sono tragiche
    per chi sta male
    Anch'io mi sento
    smarrita senza te

    Ma poi mi guardo intorno
    e vedo le persone
    che ho accanto
    e ringrazio Dio
    per tutto quello che ho
    e che mi ha donato
    Buona Pasqua alle persone
    tristi, disagiate, malate

    perché Gesù
    non abbandona mai
    le sue creature.
    Tindara Cannistrà
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: ODIOSA
      Ti dirò addio
      mi sveglierò dal lungo sonno
      e cercherò la luce
      e come lo scalatore si fa forza
      per salire le montagne

      finalmente toccherò
      la cima e mi inebrierò
      del calore del sole.
      Ho ansimato tra i rovi e le ortiche
      così alte da oscorare il giorno

      finalmente troverò
      un varco e
      ti dirò addio
      Ho vagato nelle tenebre
      delle profondità del mare

      finalmente, emergerò
      aprirò gli occhi
      e ti lascerò andare
      e per sempre dentro me
      ti dirò addio.
      Tindara Cannistrà
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: ODIOSA
        Piccolo uomo
        ho sentito la tua vita
        nascere dentro me
        e scecheravo la gioia
        con la paura
        di non saper essere mammma

        piccolo uomo
        col tuo primo vagito
        ti sei fatto spazio
        nel mio mondo
        crescendo e giocando
        con una mamma troppo bambina

        piccolo uomo
        grande forza dei momenti bui
        unica ragione per andare avanti
        osservatore silenzioso
        delle mie piccole tristezze
        complice, amico, figlio.

        Piccolo uomo
        vivrò delle tue gioie
        soffrirò dei tuoi dolori
        mi nutrirò dei tuoi successi
        ti darò riparo nei
        giorni di tempesta

        diciotto volte a festeggiare
        io bimba, tu da sempre
        ... Piccolo uomo.
        Tindara Cannistrà
        Vota la frase: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di