Frasi di Antonio Cuomo

Commerciante, nato venerdì 4 febbraio 1966 a Salerno (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Diario.

Scritta da: Antonio Cuomo
Vivo solo di te Amore Mio, di ogni tuo gesto, di quelle gioie che tu soltanto mi dai. Dolcemente io Mi arrendo a te, nel calore della tua voce mi nascondo ogni giorno, tu sei la mia fonte di vita, la mia icona, il mio desiderio il profumo delle mie notti... tu sei la mia rivoluzione, all'ombra dei tuoi pensieri mi rifugiai... dentro il tuo cuore io vivrei. Tu sei la stella che brilla nel firmamento della mia vita, la scintilla che ha fatto rivivere una fiamma debole. La speranza che allieta... tu il bene che non ha fine, il pensiero di ogni attimo, il momento di tutti gli istanti... Tu, amami per sempre... niente in vita mia assomiglia a Te.
Buona Notte... Eterna Stella Mia.
Antonio Cuomo
Composta sabato 17 dicembre 2011
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Antonio Cuomo
    Auguri papà.
    A te che sei stato il mio cavallo a dondolo, il mio primo amico, che mi hai sempre tenuto stretto a te, che mi hai fatto diventare un aeroplanino facendomi volare nelle tue possenti braccia. Era bellissimo sai il panorama da lassù. Papà hai riempito di fantasie e fiducia ogni mio timore, cancellando con il tuo sorriso ogni ombra, ogni atto di coraggio mio ha il tuo volto. A te che mi hai ripreso, qualche volta sculacciato, insegnato a leggere, a scrivere, a non mollare, con la tenacia del tuo essere. Con uno sguardo mi elogiavi e mi riprendevi. La fiducia che oggi ho in me è grazie alle tue parole: "La vita è credere in te". A te papà, che hai corretto i miei errori, che hai illuminato il mio ingenuo e tenero pensiero, che mi hai indicato il cammino da intraprendere e quando ero barcollante, o stavo per cadere, eri lì pronto a raccogliermi con il calore immenso del tuo cuore, rassicurandomi dentro un tuo infinito e sincero abbraccio. A te papà, che mi hai dato senza chiedere, senza pretendere, senza limitarti, superando più volte il tuo avere. Ancora oggi, quando nel mio volto si annida la paura per quegli ostacoli che la vita non manca mai d'arrecare, tu sei pronto con la mano tesa, a rendermi tutto ciò di cui avrei bisogno, sacrificando il tuo niente. A te papà, che hai sempre celato a me le brutture della vita, tenendole ben nascoste dentro di te, dietro quel tuo rasserenante sorriso, quello che arricchiva la nostra casa di luce splendente. La tua luce papà. Quanto vorrei essere un giorno per i miei figli il papà che tu sei e resterai sempre per me.
    Ti voglio bene maestro di vita!
    Antonio Cuomo
    Composta venerdì 16 dicembre 2011
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di