Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti

1
postato da , il
Parodia, dramma, romanzo di formazione, ipercitazionismo: il film confezionato da Waititi è impantanato in troppi luoghi comuni già confutati da storia & studiosi: come Goethe dovette prender'atto dell'"effetto Werther", il "suicìdio mimico" suscitato dal suo libro del 1774 ritirato in patria e bandito in altri paesi (sorte simile al Foscolo dello "Jacopo Ortis", 1802), così chi pensa di poter seppellir'il nazismo con una risata, una lacrima o chissà cos'altro dovrebbe prima studiare un po' di più per imparare che invece lo mitridatizza: https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2020/01/30/shoah-degli-italiani-nega_WWLdujGJY9NwXk0ony91RN.html; cf. pure "I guardiani della memoria: e il ritorno delle destre xenofobe", Valentina Pisanty, Bompiani 2020, pp. 256 (https://www.bompiani.it/catalogo/i-guardiani-della-memoria-9788830102293) & "Il punto di Paolo Pagliaro - Shoah, rischi della retorica", 24/01/2020 (https://www.la7.it/otto-e-mezzo/video/il-punto-di-paolo-pagliaro-shoah-rischi-della-retorica-24-01-2020-304034).

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti