Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Domenica Borghese
Monologo di chi ha perso la pazienza.
Ho perso stima e fiducia nei confronti di molte persone dopo aver avuto prove di fatti concreti che ne hanno testimoniato la loro vera e reale natura.
C'è chi, non trovando più la propria convenienza, improvvisamente te li ritrovi perfetti sconosciuti... o peggio nemici; c'è chi tratta male e pretende rispetto, e c'è chi butta fango per pararsi il culo, per non parlare dei lecchini e di chi si innalza su pulpiti a dar lezioni di vita mentre altri fanno le belle statuine sui piedistalli di un'apparente "bella società", dove tutto è confezionato e recitato ad hoc per occhio di mondo ed esigenze di copione.
Ma andate a fare in culo, perché tanto fate tutto per ingrassare il vostro lato migliore, il lato b.
Scusate il linguaggio scurrile, ma credo che un'espressione colorita possa essere di maggiore facilità comprensiva per tutti, poiché molti sono abituati a questo genere di cultura del non senso. Credo che i sociologi si stiano divertendo a studiare l'attuale bella società, dove tutto è diventato un gran caos e la gente non fa altro che insultarsi, denigrare, discriminare, e comportarsi in modo del tutto amorale e senza rispetto per niente e nessuno.
Io non sono una macchina né una marionetta e pertanto là dove comprendo le reali intenzioni, taglio i ponti e alzo i muri. Non sono più disposta a sopportare per amor di pace, perché la pace non può esserci né può convivere con la disonestà e la falsità.
Sono cambiata? Sì. Ho rispetto per me stessa, per la mia vita e dignità, a me basta coricarmi sapendo di non aver mai fatto qualcosa di male nei confronti degli altri.
Ho amato il mio prossimo più di me, ora ho imparato ad amare il mio prossimo come me. Dare troppo, esserci sempre, fa male a chi riceve.
Quando avete un po' di tempo, andate a fare del bene e imparate cosa significa volere bene... perché a voler il male degli altri, sono bravissimi in molti attraverso parole e azioni. Prima stavo in silenzio per paura di offendere e ferire, e tante volte ho fatto finta di niente, adesso tutto è cambiato, me lo impone la "bella società" alla quale non mi omologherò mai, né mai mi lascerò corrompere. Conosco la condizione dell'epoca in cui viviamo, l'esperienza passata e presente mi ha insegnato ad aprire gli occhi, perché spesso pur vedendoci non vediamo realmente.
La pazienza l'ho persa nella vostra bella società costruita con mattoni di corruzione e ostilità.

Immagini con frasi

    document.write('');window.__cmpWait(function(){document.getElementById("singlequote-ad").className+=" adsbygoogle";pp.jss("//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js?client=ca-pub-3821133970955797","googleadsjs",0,{crossorigin:"anonymous"});(window.adsbygoogle=window.adsbygoogle||[]).push({})})

    Info

    Scritto da: Domenica Borghese

    Commenti

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:10.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti