Post di Adriano Arfini

Libero professionista, nato giovedì 17 ottobre 1968 a Casalmaggiore (CR) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Adriano Arfini
Poi continuai a piccoli passi a testa alta ad affrontare il volto feroce e imbronciato del mondo. Pensai molto a lei, ma non ci speravo, mi convincevo che per continuare a vivere mi sarebbe bastato sentirla ogni notte come quando ero bambino e stringevo il mio cuscino. Ma poi divenuto uomo, in una nuova notte, non potevo immaginare di trascinarmela come una croce nell'ombra della speranza. Non potevo immaginare di lanciarle il mio cuore come promessa di un nuovo giorno, di donarle la mia passione come ricerca di una verità diversa da quella del passato. Io e lei, in fondo, avevamo già vissuto da qualche parte, io e lei avevamo già un nome, ci chiamavamo destino.
Adriano Arfini
Composto giovedì 8 giugno 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Adriano Arfini
    Si sceglie una persona, e la si sceglie fino in fondo e quando te la scegli te la metti al riparo. Le persone prima ti accadono e poi si scelgono e scegliere significa chiudere tanti destini possibili per tenersene aperto solo uno. Il vero amore sceglie una persona sola perché desidera sia solo quella che va ostentata. Bisogna almeno provarci ad essere il prossimo di qualcuno, tanto se poi si cade si cade in due e ci si divide anche il dolore.
    Adriano Arfini
    Composto mercoledì 17 maggio 2017
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Adriano Arfini
      Siamo bagagli di vissuto, di lividi nascosti, battiti irregolari di spirito appiccicato al tessuto. Siamo anime sbattute al suolo prima di ricomporsi in volo. Siamo piedi stanchi, il fiato per dirsi che non è mai troppo tardi, sempre alle partenze per tagliare traguardi. Siamo grovigli di ossa, ragioni fuori dalle menti per le fratture ai sentimenti. Siamo tutto quanto, subito dopo lo spavento, una risata che arresta il pianto siamo la passione, l'amore, il desiderio, il contrasto alla delusione. Siamo nella stessa stanza, una contraddizione alla rabbia, una coerenza alla passione, una risposta alla speranza.
      Adriano Arfini
      Composto giovedì 4 maggio 2017
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Adriano Arfini
        Mi guardai allo specchio, vidi un bambino che mi tendeva la mano. Aveva occhi scuri luminosi e lucidi, sudato con la polvere appiccicata al viso un berretto consumato regalato dal meccanico di biciclette e la maglietta finta di Marco Tardelli. In questo momento penso che possa essere la persona più affascinante che abbia mai incontrato.
        Adriano Arfini
        Composto venerdì 14 aprile 2017
        Vota il post: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di