Questo sito contribuisce alla audience di
Mi ricevi come il vento la vela. Ti ricevo come il solco il seme. Pablo Neruda e ti ricorderai di me come l'uomo che plasmava la tua ira e trasformava la tua rabbia in gioia. Ti ricorderai di me come colui che ti amava come mai aveva amato nessuna altra donna, e le mie carezze saranno per te un ricordo tenero e crudele e le tue labbra saranno aride come un deserto ti mancheranno le mie mani che stringevano i tuoi fianchi, amaramente vivrò nei tuoi ricordi e mi vedrai allontanarmi lentamente gemendo nel tuo rimpianto per il tuo cuore freddo.
Composta sabato 30 luglio 2016

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:0.00 in 0 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti