Questo sito contribuisce alla audience di
Era lì seduto e pensava. Pensava che erano i suoi ultimi pensieri. E a chi poteva o doveva dedicarli. Sentiva la sua faccia e il vento e la terra. Sorrise. Uno sbuffo dalle sue labbra spazzò via un minuscolo insetto dalle catene... ecco, le catene gli facevano paura. Qualche lacrima, per prendere un po' di tempo? Si buttò come fosse stato, all'improvviso, spintonato. Fine.
Composta martedì 18 dicembre 2012
dal libro "Pompeo" di Andrea Pazienza

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.50 in 2 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti