Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Eleonora La Pazza
Il giorno più caldo dell'estate – almeno fino a quel momento – volgeva al termine e un silenzio sonnacchioso gravava sulle grandi case quadrate di Privet Drive.
Le automobili di solito scintillanti sostavano impolverate nei vialetti e i prati un tempo verde smeraldo si stendevano incartapecoriti e giallognoli, perché l'irrigazione era stata proibita a causa della siccità. In mancanza delle loro consuete occupazioni – lavare l'auto e falciare il prato – gli abitanti di Privet Drive si erano rintanati nella penombra delle loro case fresche, con le finestre spalancate nella speranza di indurre una brezza inesistente a entrare. La sola persona rimasta all'aperto era un adolescente che giaceva lungo disteso sulla schiena in un'aiuola fuori dal numero quattro.

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Eleonora La Pazza
    Riferimento:
    Incipit

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:8.80 in 5 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti