Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: MaryRosa Amico
Son morto e poi bruciato, e nell'aria son volato trasportato dal vento, mi sono posato sui fiori, tetti e ciuffi d'erba. Ero piccolo e mi sono nascosto sotto i letti, coperto da grandi tappeti. Fui scoperto e preso, e nessuno saprà mai cosa mi è successo. Cadeva la neve ad Agosto ad Auschwitz e dai comignoli usciva fumo nero, e si sentiva un odore pungente. Capii che era la morte, ma era tardi, mi colpì alle spalle. Avevo 6 anni e tutta la vita davanti, ed ora sono un piccolo sasso che giace su un prato con su scritto: Per non dimenticare l'eccidio la crudeltà, compiuta dalla "razza umana".

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: MaryRosa Amico

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:5.00 in 3 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti