Questo sito contribuisce alla audience di
Scritta da: Mauro Lanari
- Sei contrario alla vita di coppia poiché, come Sordi, non vuoi estranei in casa?
- No, è che com'estraneo basto io.
Composta giovedì 25 febbraio 2016

Immagini con frasi

    Info

    Scritta da: Mauro Lanari

    Commenti

    1
    postato da , il
    Gli invisibili [1965-72]
    [359] La donna invisibile
    Un uomo sui trentacinque, simpatico, con le sue manie. Moglie adeguata, brava, un po' gelosa, sogni di tenerezza. La donna invisibile viene a turbare la fantasia di lui un giorno a tavola. La moglie non vede la donna, che lui vede. La invisibile è bella, simpaticissima. Cambierà volta a volta di tipo e carattere. Sarà infantile, matura, affascinante, debole, innamorata, indifferente, gelosa, amabile, in una parola perfetta. Mette un po' a disagio lui perché ha sempre paura che ella riveli la sua presenza. La prima parte è la storia di quest'amore tra lui e la donna che si rende invisibile.
    Poi, un bel giorno, anche la moglie ha un uomo invisibile. Ragazzo, maturo, canaglia, operaio, gran signore, tenero, rude, adorabile. La coppia vive con questi invisibili in casa. Felicità. Aria nuova. Le abitudini vengono leggermente sconvolte.
    Terzo tempo: i due invisibili si conoscono. Fanno amicizia. Un bel giorno scoprono di amarsi. Lasciano soli i due. (Ennio Flaiano, "Diario degli errori", pp. 133-4, 1976; cf. https://books.google.it/books?&id=EOAbAQAAIAAJ&q=%22La+donna+invisibile%22).

    ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
    Invia il tuo commento
    Vota la frase:9.76 in 17 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti