Le migliori frasi di Antonietta Corvaglio

Attualmente casalinga, nato lunedì 31 luglio 1972 a Matera (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Antonietta
Quando la vita mi chiederà conto, una porta per me si riaprirà! Si fugge spesso dall'ignoto ma l'ombra della morte spesso è vicina a tutti e ogni giorno che passa guardiamo, assaporiamo meglio la vita, viviamo più intensamente i momenti che ci regala, giorno per giorno. I sogni diventano sempre più irraggiungibili e la rassegnazione di ciò che potevamo realizzare e non si è fatto prende il sopravvento.
Adorabile Vita, ti amo per quello che mi hai dato perché sai ricambiare il mio amore per te. Io stessa sono un dono che ha donato e farà donare ciò che di più bello esiste: la Vita. Nelle mie pagine c'è la vita, ogni pensiero ne è ricco, c'è rinascita, tristezza, sconfitte, pianto ma in ogni pagina riaffiorerà sempre la vita.
Antonietta Corvaglio
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Antonietta
    Gesù non ha dato la vita per fare della croce e del suo corpo straziato il simbolo di una cultura in contrapposizione ad altre. Gesù è morto in croce per unire, non per dividere. Per il cristiano la croce è un oggetto di culto, non un gioiello da sfoggiare o un arredo. Ciò che scandalizza è usare Dio, il cristianesimo, il crocifisso per altri motivi che non siano quelli per i quali Gesù ha dato la vita.
    Antonietta Corvaglio
    Composta sabato 5 dicembre 2009
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Antonietta
      I simboli delle grandi trasformazioni storiche non si sfrattano: vale per il tricolore dell'unità d'Italia, giustamente difeso dal vilipedio secessionista, come per il crocifisso che sta piantato nel cuore della civiltà. Il crocifisso, simbolo religioso, cui i cristiani guardano come la stella polare della loro fede, ma è parte integrante della nostra identità di popolo. Parla al cuore dei credenti, ma allunga le braccia sulle sofferenze di ogni uomo e donna, indica traguardi di giustizia, pace e solidarietà. Anche i giudici di Stasburgo dovrebbero saperlo.
      Antonietta Corvaglio
      Composta sabato 14 novembre 2009
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di