Frasi umoristiche inserite da Anna Maria D'Alò

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Anna Maria D'Alò
Una mattina, un uomo tutto trafelato, eccitato, si reca a casa e si rivolge alla moglie: "cara, ho da darti una notizia bella e una brutta, quale vuoi che ti dica prima?" Sua moglie, pronta, gli risponde: "dimmi prima quella brutta e poi quella bella, così quest'ultima mi rifarà della brutta." Allora il marito: "siediti, mia cara, e sii forte, ecco la notizia brutta è che è appena morta tua madre, mentre quella bella è che è appena morta mia suocera!"
Vota la frase umoristica: Commenta
    Scritta da: Anna Maria D'Alò
    Due amici, una mattina, si incontrano al bar e uno dei due è molto depresso. Allora l'altro gli chiede il motivo del suo turbamento e l'amico, con gli occhi lucidi, gli urla disperato: "Mi ha lasciato, sono rovinato e ora come faccio senza, devo ricominciare tutto daccapo, non ce la faccio ad andare avanti così..."
    Per incoraggiarlo, l'amico che sta ad ascoltarlo, gli dice: "Ma dai, non ne vale la pena disperarsi in questo modo, non ti merita chi ti lascia e poi meglio dimenticare".
    "Sì, hai ragione, anch'io me lo sto ripetendo da stamattina, ma non riesco proprio a immaginare come farò ora a stare da solo, eppure sembrava che tutto filasse liscio, non trovo proprio una ragione per cui mi abbia lasciato".
    Per consolarlo e convincerlo che è meglio che sia andata così, gli confida: "Sai, ora te lo posso dire, visto che è finita, Silvia è stata anche con me, con Luigi, con Mario, insomma un po' con tutti gli uomini del paese, quindi ringrazia il Cielo che è finita!"
    Con le mani alle tempia, ancora più disperato, l'amico urla: "Disgraziato, non è la mia fidanzata che mi ha lasciato ma il mio socio di lavoro!"
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Scritta da: Anna Maria D'Alò
      Una coppia in luna di miele, pernotta in un Grand Hotel e la notte, nelle loro affettuosità, il marito inneggia il lato b della moglie ed estasiato urla: "Di chi è questo bel culetto? Ma di chi è questo bel culetto?" E incalza sempre più il tono della voce, finché una coppia anziana che pernotta accanto, esasperata urla: "Per cortesia che esca immediatamente il proprietario di questo culo, altrimenti qui non si dorme!"
      Vota la frase umoristica: Commenta
        Scritta da: Anna Maria D'Alò
        Alla presenza del padre, un bimbo chiede alla mamma che attende un figlio: "a scuola, gli amichetti mi hanno detto che alcuni bambini nascono sotto il cavolo, altri li porta la cicogna e altri nascono quando i genitori si baciano sulle labbra, ma perché non nascono tutti alla stessa maniera?". La mamma imbarazzata non sa cosa rispondere e per tranquillizzare il figlio prova a inventare le risposte e gli dice: "Allora, caro, quelli che nascono sotto il cavolo sono i bimbi dei genitori poveri, quelli che porta la cicogna sono figli dei genitori più ricchi e quelli che nascono da un bacio sulle labbra sono i più fortunati perché sono il frutto di un amore". La mamma è soddisfatta della risposta rilasciata al figlio quando all'improvviso il suo Marco le replica: "Ma mamma, allora il fratellino che è nella tua pancia è il meno fortunato, perché non nasce sotto il cavolo, non lo porta la cicogna e neppure vi baciate sulla bocca, ma allora chi lo ha messo lì dentro al buio? Ha fatto il cattivo?". La mamma ora si sente incastrata e non sa proprio cosa rispondere e, mentre cerca di trovare le parole più convincenti, prova a fornirgli una spiegazione scientifica dettata dall'impollinazione e, con dolcezza, gli spiega: "Allora ascolta, Marco, ora la mamma ti racconta tutta la verità su come nascono i figli. Devi sapere che si fanno in due, perché il papà è il polline, la mamma il fiore e il vento è l'amico che li fa incontrare e così nasce il fiorellino". Immediatamente, il figlio interviene: "e a voi quale amico vi ha fatto incontrare? Lo zio che ti viene a trovare sempre? E il figlio è del polline o del vento?" Il padre, che era rimasto zitto tutto quel tempo, urla: "Quale zio e quale vento?"
        Vota la frase umoristica: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di