Le migliori frasi umoristiche di Paolo Broni

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Indovinelli.

Scritta da: Paolo Broni
Un uomo soffre continuamente di tremendi mal di testa. Va da un medico che gli dice che è una ipersensibilità dei testicoli e che l'unica cura possibile è toglierli. L'uomo chiaramente va a sentire altri medici ma tutti gli confermano che l'unica maniera di far passare i mal di testa è di togliere i testicoli. L'uomo cerca di resistere ma dopo un po' si rende conto che non è più possibile andare avanti e decide di fare l'operazione. Quando esce dall'ospedale, si sente un altro, leggero, fresco, senza mal di testa, e allora si dice "Non pensiamoci più, Oggi comincia una nuova vita. Voglio cambiare tutto attorno a me."
Per prima cosa va in un grande negozio di abbigliamento e dice al commesso che si vuol vestire da capo a piedi.
Il commesso lo scruta e dice: "Come giacca le serve una 54 e dei pantaloni del 58."
"Bravo" dice l'uomo "è proprio la misura giusta."
"Cosa vuole signore, sono trent'anni che faccio questo mestiere. Per le scarpe direi un 43 pianta larga e per la camicia ci vuole una 44."
"Bravissimo! Lei ha un grande occhio."
"Grazie, ma come le ho già detto ho moltissima esperienza. Per la canottiera direi una XL e infine per gli slip una sesta misura."
"Qui l'ho colta in fallo! Io di slip porto la quarta."
"Le dico che lei dovrebbe portare la sesta."
"Io ho sempre portato la quarta!"
"Lei può portare la misura che vuole, ma se porta la quarta gli slip le stringono i testicoli e poi le vengono dei tremendi mal di testa."
Paolo Broni
Composta sabato 16 maggio 2015
Vota la frase umoristica: Commenta
    Scritta da: Paolo Broni
    Ho Chow chiama il posto di lavoro e dice: "Capo, io oggi molto male, testa fa male, stomaco fa male, gambe fa male. Io oggi non viene a lavoro."
    Il capo risponde "Senti Ho, oggi mi servi assolutamente. Prova a fare così: quando sto male io chiedo a mia moglie di fare l'amore. Dopo averlo fatto mi sento meglio e posso andare a lavoro. Provaci anche tu."
    Dopo un paio d'ore Ho richiama: "Ho fatto come hai detto tu e mi sento molto meglio. Vengo a lavoro. A proposito, hai una casa molto bella."
    Paolo Broni
    Composta martedì 12 maggio 2015
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Scritta da: Paolo Broni
      Una famiglia a tavola. Il figlio chiede al padre "Papà, quanti tipi di tette ci sono?" Il padre, sorpreso, risponde "Beh, una donna passa tre fasi. Quando ha venti anni le sue tette sono come meloni: rotonde e dure. Quando ne ha trenta o quaranta sono come pere, un po' pendenti ma ancora belle. Quando ha passato i cinquanta sono come cipolle." "Perché come cipolle?" "Perché quando le vedi ti viene da piangere."
      La madre e la figlia sono infuriate. La figlia allora chiede: "Mamma, quanti tipi di cazzo ci sono?" E la madre risponde: "Anche gli uomini passano tre fasi. Quando hanno venti anni il loro cazzo è come una quercia: robusto e bello rigido. Quando ne hanno trenta o quaranta diventa come un salice, flessibile ma ancora affidabile. Quando passano i cinquanta diventa come un albero di Natale." "Perché un albero di Natale?" "Perché è secco dalla radice in su e le palle servono solo come decorazione."
      Paolo Broni
      Vota la frase umoristica: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di