Scritta da: Paolo Broni
Un tizio finisce all'inferno. Il diavolo all'ingresso gli dice: "Guardi, oggi è una giornataccia. Abbiamo una quantità di anime da smistare. Mi faccia un piacere: visto che lei non ha peccati specifici, si faccia un giro per l'inferno e si scelga da solo dove vuole andare".
Il tizio comincia a guardare i vari gironi e rimane allibito: dappertutto gente che viene frustata, squartata, bruciata, congelata... e pensa "Ma io non posso passare tutta la vita... cioè tutta la morte... in uno di questi posti!" Poi trova una caverna dove c'è un lago di m***a, e i dannati ci sono immersi fino al collo; è vero che c'è un po' di puzza ma tutto sommato non sembra che se la passino troppo male: c'è chi legge il giornale, chi fuma una sigaretta, chi sta chiacchierando con un vicino, neanche un paragone con gli altri posti che ha visto. Allora si decide, chiama il diavolo guardiano e gli dice che vuole restare lì. Così scende nel lago, apre il giornale e comincia a leggerlo. Ha appena finito la prima pagina quando arriva il diavolo guardiano che urla: "La ricreazione è finita! Tutti sotto!" Glub.
Lella Costa
Vota la frase umoristica: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di