Scritta da: Cristina M.
L'alunna C. M. minaccia la professoressa di bruciarle la macchina se non la fa andare ai servizi. La docente si rifiuta, così l'alunna alzandosi e urlando alla prof. "Donna di strada" (per non dire peggio), esce dalla classe senza permesso e bestemmiando. Rientra venti minuti dopo, ancora bestemmiando e maledicendo il bidello perché l'ha battuta a carte. Chiedo seri provvedimenti per questo comportamento.
Anonimo
Vota la frase umoristica: Commenta
    Scritta da: Edoardo Grimoldi
    Dante, Petrarca e Boccaccio vanno in un'osteria. Dopo varie trincate, donnacce ed abbondante libagione Dante sente impellente il richiamo della natura. Va al bagno a defecare e poi, orgoglioso della propria creazione lascia una scritta per i posteri: "In questo posto che di merda è asilo, ho fatto uno stronzo di almeno un chilo. Dante Alighieri".

    Dopo un po'anche Petrarca sente il bisogno d'assentarsi. Giunto al luogo ameno legge la frase del collega e, punto nell'orgoglio, si sforza il più possibile per essere in grado anch'egli di lasciare ai posteri un verso degno della propria grandezza: "Per non essere di meno alle rime tue, ho fatto uno stronzo che ne pesa due! Petrarca".

    Passa un po' di tempo ed anche Boccaccio sente un certo stimolo. Giunto ai servizi legge i versi dei propri compari ed impallidisce. Possibile? Si mette d'impegno ma per quanto si sforzi non riesce a produrre più che qualche stronzetto. Si decide comunque a lasciare anch'egli il proprio contributo letterario: "Per fare stronzi di sìtale peso, bisogna per lo meno aver il culo offeso. Boccaccio".
    Anonimo
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di