Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Paolo Broni
All'inizio c'era il Piano.
E poi vennero i Requisiti.
E i Requisiti erano senza forma.
E il Piano era senza sostanza.
E l'oscurità cadde sulla faccia dei lavoratori.
Ed essi parlarono tra loro dicendo, "è un vaso da notte pieno di merda e puzza."
E i lavoratori andarono dai loro Supervisori dicendo, "è un secchio di letame e non si può vivere con la sua puzza"
e i supervisori andarono dai loro Dirigenti dicendo, "è un contenitore di rifiuti organici ed è cosi forte che nessuno riesce a stargli vicino."
E i dirigenti andarono dai loro Direttori dicendo, "è un vaso di fertilizzante e nessuno lo sopporta."
E i Direttori parlarono tra loro dicendo, "Contiene ciò che fa crescere le piante ed è molto potente."
E i Vice Presidenti andarono dal Presidente dicendogli "Questo nuovo piano promuoverà attivamente la crescita e il vigore della società con effetti molto potenti."
E il presidente osservò il piano e disse che era buono.
E il piano divenne Politica Aziendale.
Ed è per questo che siamo nella merda.
Composta venerdì 16 marzo 2012
Vota la frase umoristica: Commenta
    Scritta da: edelweiss
    Ci sono 6 tizi che si buttano giù da un aereo con il loro capitano.
    Si butta il primo, il secondo, il terzo, il quarto, il quinto e anche il sesto che si butta senza paracadute

    ... il primo dice capitanooo capitanooo c'e il numero sei senza paracadute!

    Il capitano in preda alla disperazione dice prendetelo per le maniiii e loro lo prendono
    ... capitanoooo è scivolato, siamo rimasti con i suoi quanti in mano

    il capitano ancora più disperato dice prendetelo per i piedi
    ... capitano abbiamo le scarpe ma non il 6

    ... allora prendetelo per il culo
    ... e a quelle parole tutti dissero:

    - sei senza paracadute pappppaperoooo!...
    Composta mercoledì 29 febbraio 2012
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Scritta da: Anonymus
      Dopo aver richiamato la classe perché era fuori nei corridoi, l'alunno Simeone prende in giro il vicepreside ridendogli in faccia sostenendo che rideva perché gli si era addormentata la gamba. Dopo aver scritto la nota l'alunno infuriato si rivolge a me con modi e gesti scurrili e poco corretti. L'alunno deve essere accompagnato da un genitore.
      Composta domenica 2 ottobre 2011
      Vota la frase umoristica: Commenta