Questo sito contribuisce alla audience di

Un uomo, piccolo e brutto, ma vestito molto elegante scende da un'auto lussuosa circondato da belle donne e con sulla spalla un pappagallo ed entra nel più caro ristorante della città. Il cameriere gli chiede cosa desidera mangiare e il signore risponde: "Per me un brodino e per il mio pappagallo 3 porzioni di tagliatelle e 7 di lasagne". Il cameriere anche se perplesso esegue. Dopo un po': "Cosa desidera come secondo? ". "Per me del roast-beef e per il mio pappagallo un quarto di bue, un maialino arrosto e 10 cotolette". Il cameriere è ancora più sorpreso, ma serve tutto alla lettera. A fine pranzo il cameriere chiede se desidera un dessert. "Sì, per me un tiramisù e per il mio pappagallo invece 5 crostate, 8 torte e 7 gelati". Il cameriere a questo punto non ce la fa più: "Senta, mi tolga la curiosità, ma come fa il suo pappagallo a mangiare tanto? ". "Vede, tempo fa in pieno deserto e ormai in fin di vita ho trovato una lampada. Da questa ne è uscito un genio che mi ha esaudito 4 desideri. Gli ho chiesto di salvarmi la vita ed eccomi qua sano e salvo. Poi gli ho chiesto un mucchio di soldi e come vede di soldi ne ho tanti. Poi gli ho chiesto di essere sempre accompagnato da ragazze bellissime ed eccole qua. Per ultimo gli ho chiesto un uccello insaziabile" e indicando il pappagallo "ed eccolo qua!"
Vota la frase umoristica: Commenta
    Una ragazza va da un prete per parlargli: "Padre, io ho comprato due pappagalline. Io volevo insegnargli a parlare, ma loro dicono solo una frase: "Siamo due puttane, siamo due puttane! ". "Che scandalo! Fai così: io ho due pappagalli maschi a cui ho insegnato a pregare! Li mettiamo vicini così i miei insegneranno le buone maniere alle tue! ". "Oh grazie, grazie infinite! ". La ragazza porta le pappagalle, le mette vicino a quelli del prete che stavano dicendo il rosario. Le due iniziano: "Siamo due puttane, siamo due puttane! ". E un pappagallo all'altro: "Cosa ti dicevo. A forza di pregare le nostre preghiere sono state esaudite!"
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Un pappagallo è solito fare scherzi telefonici. Un giorno ordina 1000 Kg di nafta e ovviamente fa addebitare la spese al padrone. Scoperto l'autore del costoso scherzo il padrone afferra il pappagallo, lo rinchiude in uno stanzino buio e lo inchioda per le ali al muro. Quando i suoi occhi si sono abituati al buio intravede dall'altra parte della stanza un crocefisso e gli chiede: "Tu chi sei? ". "Sono Gesù Cristo". "E da quanto tempo sei qui? ". "Da quasi 2000 anni". E il pappagallo: "Cavoli! Ma quanta nafta hai ordinato?"
      Vota la frase umoristica: Commenta
        Un ladro entra in un appartamento buio, ma fatti due passi sente una voce: "Attento! Gesù ti vede e ti sta giudicando! ". Terrorizzato resta immobile, ma dopo pochi secondi la voce continua: "Attento! Gesù ti ha visto, ti ha giudicato ed ora ti punirà ". A quel punto il ladro accende la torcia elettrica e la punta verso la voce. Illumina un pappagallo sul suo trespolo. Fra l'incazzato e il sollevato gli chiede: " E tu chi sei!? ". E il pappagallo " Io sono Joshua, il pappagallo". E il ladro: "Che nome idiota per un pappagallo! ". Al che il pappagallo: "Perché Gesù per un Pastore Tedesco ti sembra un nome intelligente?"
        Vota la frase umoristica: Commenta
          Un vagabondo affamato sta camminando su una stradina che fiancheggia un campo di granturco. Velocemente si infila nel campo, ruba alcune pannocchie mature e si allontana con discrezione. Sta per addentare voracemente una pannocchia quando scorge poco lontano uno stormo di tordi intenti a cercare granaglie, allora si nasconde dietro ad un cespuglio, sgrana la pannocchia e ne getta i chicchi poco distante. Dopo una paziente attesa alcuni tordi si avvicinano al cespuglio ed il vagabondo riesce ad acchiapparne un paio; quella sera avrebbe mangiato tordi allo spiedo! Morale: "Meglio tordi che mais!"
          Vota la frase umoristica: Commenta