Questo sito contribuisce alla audience di

Come mai Dio non è riuscito nella carriera universitaria?
1. Ha pubblicato soltanto un lavoro importante.
2. Era in aramaico.
3. Non aveva citazioni bibliografiche.
4. Non è stato referato e rivisto.
5. Alcuni addirittura dubitano che l'abbia scritto lui.
6. Sarà anche vero che ha creato il mondo, ma cosa ha fatto da allora?
7. La sua capacità di collaborazione è molto limitata.
8. Il mondo scientifico ha avuto grossi problemi a riprodurre i suoi risultati.
9. Non ha mai chiesto alla Commissione Etica il permesso per sperimentare sull'uomo.
10. Quando l'esperimento è andato male ha provato a nascondere tutto sotto un diluvio.
11. Non è andato mai a lezione, ma ha raccomandato agli studenti di leggersi i libri.
12. Alcuni dicono che abbia addirittura mandato suo figlio ad insegnare al suo posto.
13. Ha scacciato via i suoi due primi allievi.
14. Nonostante il suo esame consista in solo dieci prove (sempre le stesse), la maggior parte dei suoi studenti ne ha sbagliate più di una.
15. L'orario di ricevimento è molto irregolare e di solito avviene sulla vetta di una montagna.
Vota la frase umoristica: Commenta
    Università. Esame di Fisica. Si presenta il primo studente. Il professore: "Sei in treno in uno scompartimento. Fa caldo. Che fai? ". "Mah, apro il finestrino". "Bravo! Calcola la variazione di Entropia". "Mi servirebbe qualche dato in più... ". "No". (Pausa) "Lo sai? ". (Pausa). "No? (Pausa) Va bene, vada". E il primo viene sbattuto fuori. Arriva il secondo, poi il terzo, il quarto e il professore fa la stessa domanda con lo stesso risultato. Arriva l'ultimo studente: "Sei in treno, in uno scompartimento. Fa Caldo. Che fai?". "Mi tolgo la giacca". "Sì, va bè, ma fa ancora caldo, che fai? ". "Mi allento la cravatta". "Ma fa ancora caldo. Che fai?". "Mi sbottono la camicia". "[Incazzandosi] Sì, ma fa ancora tanto caldo. Che fai? ". "Senta, professore, può fare quanto caldo vuole, ma io quel cazzo di finestrino non lo apro".
    Vota la frase umoristica: Commenta
      Una grossa bionda va dal medico perché vuole dimagrire. Il medico le dice: "Ciò che dovete fare è mangiare normalmente per due giorni, poi saltare il terzo giorno, poi così di seguito. Ritornate da me fra un mese per vedere l'effetto". Un mese più tardi la donna ritorna e ha perso 10 chili, ma è molto affaticata. Il dottore le chiede: "Che cos'è che vi ha affaticato tanto, il digiuno? ". "No, il saltare!"
      Vota la frase umoristica: Commenta