Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti inseriti da Silvia Nelli

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritto da: Silvia Nelli
Credo che ho alzato dei muri talmente alti di fronte a me che non ho bisogno di qualcuno che mi faccia sentire paure e incertezze. Ho bisogno di qualcuno che alla luce del sole mi gridi forte che sono la cosa più bella che le potesse capitare. Qualcuno che mi prenda e mi dica che non c'è altra... [continua a leggere »]
Composto mercoledì 30 ottobre 2013
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    A tutto c'è un inizio e una fine. Poche sono le cose che durano per sempre. Finiscono le storie d'amore che sembravano invincibili. Finiscono i tempi in cui si vive di follie e di pazzie. Finiscono i giorni di lacrime e quelli di dolore. Finiscono le notti a far baldoria e i risvegli da zombie... [continua a leggere »]
    Composto mercoledì 30 ottobre 2013
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Mi sono fatta male spesso e volentieri pur di non ferire gli altri. Ho tutelato sempre per prime le persone a me vicino. Ho lasciato passare avanti a me stessa coloro che per me avevano un ruolo certo, netto e fondamentale nella mia vita! Beh, che dire ragazzi, spesso e volentieri sono stata... [continua a leggere »]
      Composto mercoledì 30 ottobre 2013
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Fanculo a chi usa la donna come fosse "niente" e fanculo anche a te donna che ci fai vergognare di appartenere a questa categoria perché usi l'uomo come monnezza e portafoglio per le tue belle serate! Fanculo a chi l'amore lo prende come un gioco e poi non sa nemmeno giocare bene! Fanculo pure a... [continua a leggere »]
        Composto mercoledì 30 ottobre 2013
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Se è l'amore che aspetti allora voltati e vattene. L'amore non si aspetta. Se è la felicità che cerchi allora smetti di guardarti intorno e guarda bene dentro te. Se sono scuse quelle che trovi per non proseguire e restare là a piangerti addosso allora fallo pure, ma poi non dire che non è tua... [continua a leggere »]
          Composto domenica 27 ottobre 2013
          Vota il racconto: Commenta