Racconti inseriti da Gianluca Frangella

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Gianluca Frangella

L'angelo

Ero seduto ai piedi di una grossa pianta che nasceva su di un colle; andavo lì quando mi sentivo solo e triste, perché in quel posto ritrovavo la serenità e il benessere. Il vento era molto forte in quel punto poiché situato su di un crepaccio alto moltissimi metri. Da lì potevi ammirare... [continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Gianluca Frangella

    L'uccellino che aveva paura di volare

    Un uccellino sogna di volare. Sbatte le ali, ma ha paura di sollevarsi in aria. Un giorno, un uccello gli chiede: "Perché non provi? Hai le ali per farlo!" Questi risponde: "Ho le ali, è vero, ma ho anche molta paura." "Avere gli strumenti giusti per realizzare un sogno alla nostra portata non... [continua a leggere »]
    Composto giovedì 10 aprile 2014
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Gianluca Frangella

      La bolla di sapone e il gatto

      Da un sospiro nacque una bolla di sapone e subito volò nell'aria. Il vento la dondolò su di un fiore, il quale, meravigliato nel vedere il suo splendore le domandò: "Come sei bella! Chi sei?"
      "Sono una bolla di sapone e quel che vedi è il tuo riflesso..."
      Il fiore arrossì e con un petalo l...
      [continua a leggere »]
      Composto giovedì 15 maggio 2014
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Gianluca Frangella

        La maschera

        Ma che te pensi? Alla gente nun je'mporta gnente se tu c'hai li probblemi. Anzi, te risponneno "te credi d'avecceli solo te?". E finché li fai ride loro te'nvidiano e te cercheno. Quanno poi je inizi a parlà de quarcosa che t'affligge loro te scanzeno e te giudicano. Si poi finisci male, te... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Gianluca Frangella

          La rosa e lo spino

          Una rosa rinsecchita se ne stava a guardare il cielo dalle nuvole macchiato, quando uno spino indispettito con arroganza e presunzione le dice col suo vocione: "Che fai lassù tutta sola, così secca che al passar del vento ogni petalo ti vola. Guarda me che al vento non mi nego, ma non sono come... [continua a leggere »]
          Composto venerdì 9 maggio 2014
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di