Racconti inseriti da Gianluca Frangella

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Gianluca Frangella
– Io non potrò mai darti quel genere di sensazioni, mi dispiace.
– Ed io non le voglio, perché ho capito che è facile innamorarsi di un mito. Chi non s'innamorerebbe di un attore bello e famoso? Chi rifiuterebbe un'attrice bella e famosa? Chi non resterebbe senza parole se qualcuno che ha carisma...
[continua a leggere »]
Composto sabato 10 marzo 2012
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Gianluca Frangella
    Si fa questo per soldi... – iniziò nel dire – non per tutte è così... io ho iniziato per mia figlia... non avevo i soldi per crescerla – gemeva dal piacere e piangeva mentre parlava – avevo paura e gli uomini mi proponevano di andare con loro per soldi; avevo paura, ero sola. Non avevo nessuno... [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Gianluca Frangella
      Ad un certo punto notai una porticina aprirsi e ne uscì un uomo dall'espressione felice, soddisfatta. Poco dopo, dalla vetrina si aprì anche la tenda. Era di un rosso porpora e stranamente mi venne da pensare a Liza, quando la mattina a Londra, apriva la sua tendina porpora e si stirava. Mi... [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Gianluca Frangella
        Ogni essere vivente, pensavo, agisce per istinto e l'unico modo per tenerlo sempre vivo nel nostro spirito, è quello di metterci in condizione di cavarcela da soli. Un po' come un animale cresciuto in cattività: se fosse riportato nel suo habitat naturale, rischierebbe di morire affamato, poiché... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Gianluca Frangella
          Iniziai a camminare pensieroso per le strade di Londra, sperando forse di poterla rivedere almeno un'ultima volta ancora. Camden Town, King's Cross St Pancras, Green Park e così Embankment e St Jame's Park; lungo il Thames nel parco del Greenwich observatory e poi ancora a Bank: Londra sembrava... [continua a leggere »]
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di