Racconti inseriti da Giancarlo Modarelli

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: Giancarlo Modarelli

Donna bugiarda

Una donna bugiarda è priva di fantasia e preferisce rincorrersi. Solitaria sposa festa di sposalizio nostalgico a desiderare è l'amore nel provare dolore di solitudine. Dispiacere ceneri nere di fiore di spine soppiatte e contorte. Ammutolito sposo provaci ancora ad essere più povero e spavaldo... [continua a leggere »]
Composto martedì 29 ottobre 2013
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Giancarlo Modarelli

    Ho fame di bistecca

    A maggior ragione ragiono l'indispensabile. Ho fame di bistecca! Regalo la luna da regalare e da condividere. Per lei ho vestito il mare da moribondo. Come una puzzola l'abbandonai nelle risaie d'ombra. Oggi il prigioniero deve essere liberato subito non dimentichiamolo. Mangio a maggio di... [continua a leggere »]
    Composto martedì 22 ottobre 2013
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Giancarlo Modarelli

      La donna, la mia tomba

      L'avrei voluta donna con la gonna e avrei preferito toccarla vedendola unta e tinta e più convinta. Mai lasciarla sola perché da sola non si incoraggia e non ricerca il coraggio al vantaggio della ragione. Può acquisire disquisire oppure dimenticarmi. Mi piaci quando taci perché sei come assente... [continua a leggere »]
      Composto lunedì 4 novembre 2013
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Giancarlo Modarelli

        La morte attende

        L'attesa respira aria nuova. Ogni attesa nasce da una speranza. La morte unisce e tradisce ogni spirito ritrovato. Avrei preferito incontrarti ora prima del domani. Ogni essere è vivo e, in ogni essere vivo, vive anche un essere morto! [continua a leggere »]
        Composto venerdì 15 novembre 2013
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Giancarlo Modarelli

          La vita nasce come una risata

          Se ci fosse un altra vita, con questa non la cambierei mai. Fin dalla nascita son partito spedito al di sotto dall'alto. Mai per caso giustifico l'essenza dell'esistenza contemplo le parole. A dir poco, poco ho avuto e, poco ho dato e... niente di più! Taci dopo aver taciuto dispiaciuto e... [continua a leggere »]
          Composto martedì 24 settembre 2013
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di