Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti inseriti da alterfr

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi.

Scritto da: alterfr
Vecchio arranchi su una stretta strada di campagna. Sei uscito al sorgere del giorno e adesso è sera. I passi nel silenzio unico suono. Unici suoni in verità, perché di volta in volta variano. Ognuno lo ascolti e mentalmente lo aggiungi alla somma crescente di tutti i precedenti. Ti fermi a capo... [continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: alterfr
    Giunge una voce a qualcuno nel buio. S'immagini. A qualcuno sul dorso nel buio. Ciò glielo comprova la pressione sulle parti posteriori e il modo in cui muta il buio quando serra gli occhi e quando di nuovo li riapre. Solo una minima parte di quanto viene detto può essere verificata. Come per... [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: alterfr
      Siamo nudi. Ci colpiamo l'un l'altro con una cintura. Diciamo a ogni colpo: "non fa male." Colpiamo più forte, sempre più forte. Passiamo le mani sopra una fiamma. Ci incidiamo una coscia, il braccio, il petto con un coltello e versiamo dell'alcol sulle ferite. Ogni volta diciamo: "non fa male... [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: alterfr
        "Quello che scrivo non ha nessuna importanza." Insiste: "Quello che mi interessa sapere è se scrive delle cose vere o delle cose inventate." Le rispondo che cerco di scrivere delle storie vere, ma, a un certo punto, la storia diventa insopportabile proprio per la sua verità e allora sono... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: alterfr

          .

          È una notte come piacevano a Caspar David Friedrich, tempestosa e chiara. Questo cognome che mi torna in mente, e questi nomi (...) Avverto, in fondo al tronco, non posso essere più preciso, dei dolori che si direbbero nuovi. Credo che sia soprattutto alla schiena. Sono come ritmati, sembrano... [continua a leggere »]
          Vota il racconto: Commenta