Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti inseriti da Domenica Borghese

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Frasi di Film, in Umorismo, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: Domenica Borghese

Cercavo qualcuno che mi ascoltasse e mi hanno chiesto tutti scusa!

Cercavo qualcuno che mi ascoltasse e mi hanno chiesto tutti scusa!

- Scusa: devo andare a comprare l'ultimo cellulare, computer, televisore, ecc.

- Scusa: sta iniziando "Uomini e donne", "Amici", "l'isola dei famosi", ecc.

- Scusa: devo andare dalla parrucchiera, devo passare dall'estetista...
[continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Domenica Borghese

    Chiedo scusa a me stessa.

    Farò le valigie e partirò solamente quando non avrò la scocciatura di disfarle e rifarle per tornarmene qui.
    Sono trascorsi tredici maledettissimi anni da quando partecipo e assisto a cose che non appartengono alla mia vita personale, ora mi sono davvero rotta di accontentare gli altri e fare...
    [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Domenica Borghese

      Ciao! Ti voglio bene!

      Si, hai ragione tu, siamo felici perché conosciamo il senso dell'amore, dei valori, del rispetto, e non tiriamo né pietre né parole addosso a nessuno, né mai lo faremo tra di noi, contro di noi. Semplicemente viviamo nell'abbraccio della vita e del dono che ci ha fatto, il giorno in cui ha... [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Domenica Borghese

        Colpevole di innocenza

        Adesso sto pagando per tutti i miei sbagli commessi per colpa della mia ingenuità, della fiducia che ho dato alla gente sbagliata. Pago per le colpe degli altri che mi sono addossata pur di mantenere la pace e di non provocare la guerra, pago e pagherò il mio conto della vita, dal primo respiro... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Domenica Borghese

          Con gli altri, per gli altri e dagli altri accogliamo noi stessi.

          Non ho avuto paura di vivere oltre tutto, oltre le cose del mondo, perché esse passano, come, allo stesso modo, muore nel nulla ogni falsità. Posso vivere senza numeri ma non senza parole, perché tutto ha il suo nome e ogni persona la propria unicità. Tutto ciò che nasce tra le lacrime è... [continua a leggere »]
          Vota il racconto: Commenta