Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti inseriti da Daniele De Patre

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Poesie, in Umorismo, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: Daniele De Patre
Il mio pensiero va a tutti. Va a coloro che conosco ed ho conosciuto; a coloro che non ci sono più: possano riposare in pace e godere del riposo eterno; a coloro che ho incontrato lungo la strada, e il cui percorso è cambiato rispetto al mio; a coloro da cui volontariamente mi sono allontanato... [continua a leggere »]
Composto lunedì 10 febbraio 2014
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Daniele De Patre
    Ho avuto il piacere di colloquiare al telefono con una persona conosciuta da poco. Una delle tante che ho incontrato nella mia vita, ma diversa dalle altre, com'è giusto che sia. Questa persona sin dal primo momento ha creato in me un leggero sussulto: non so il perché. Tante volte non diamo peso... [continua a leggere »]
    Composto sabato 1 giugno 2013
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Daniele De Patre
      Stamattina ho pensato a una storiellina.
      C'era una volta un uomo che stava passeggiando. Lungo il suo cammino incontrò un cagnolino che tutto tranquillo lo osservava. L'individuo senza alcun apparente motivo prese a calci la povera bestiola. L'animale colpito fuggì impaurito, mentre l'uomo nella...
      [continua a leggere »]
      Composto lunedì 13 febbraio 2012
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Daniele De Patre

        C'è gente, ma non c'è nessuno

        C'è un individuo per strada che si trova in difficoltà; ci sono tante persone che lo vedono, ma nessuno interviene. Ad un certo punto un uomo gli va incontro e dice: posso aiutarla? Voglio aiutarla! La persona ringrazia stupita. I due si guardano intorno ed esclamano: c'è gente, ma non c'è... [continua a leggere »]
        Composto domenica 24 marzo 2013
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Daniele De Patre

          Destinazione paradiso

          Morì. Subito dopo, la sua anima si incamminò per una strada; arrivò ad un bivio dove c'erano due cartelli. Quello di sinistra indicava "inferno", quello di destra, "paradiso". Senza indugiare, scelse quest'ultima via. Arrivò davanti un portone, bussò, gli fu aperto. Si presentò una scena... [continua a leggere »]
          Composto sabato 26 settembre 2015
          Vota il racconto: Commenta