Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti inseriti da Angelo Vozzella

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi e in Poesie.

Scritto da: Angelo Vozzella

Amo le cose belle

Amo le cose belle. Le nuvole che invece di preannunciare tempesta fanno da sipario a una bella giornata. Uno squarcio di sole nelle pozzanghere dopo la pioggia. La maestosità del bianco dell'onda, una corona per le regine del mare. Occhietti di granchio che si proteggono dalle onde nella fessura... [continua a leggere »]
Composto domenica 10 febbraio 2013
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Angelo Vozzella

    Colpo di... pioggia

    Entrò in pizzeria stravolta dal maltempo. Le buste. La borsa. L'ombrello che gocciolava nella spesa. La pioggia l'aveva inzuppata un po' e i capelli lunghi sembravano ingelatinati, effetto bagnato. Gli occhi verdi guardavano le pizze al banco, frettolosi. Le sue lentiggini erano almeno quante ne... [continua a leggere »]
    Composto venerdì 30 dicembre 2011
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Angelo Vozzella

      Eri il mare. Eri il cielo

      Steso su uno scoglio non mi importava degli spigoli che mi trafiggevano la schiena, né del cuscino di pietra dietro la nuca. Era morbido e leggero il cielo sopra di me, respiravo la libertà. Mille luci da lontano si rispecchiavano nel mare e si muovevano sulle onde. Altrettante erano le stelle... [continua a leggere »]
      Composto venerdì 23 dicembre 2011
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Angelo Vozzella

        Il mare e la perla - la fantastoria di Luna ed il suo amore di una notte

        Luna si voltò nel buio della spiaggia, sentiva un calpestio tra le pietre che le sembrava troppo vicino.
        Si accorse, voltandosi indietro, che il silenzio della notte aveva accorciato le distanze tra lei e quell'ombra lontana. Sulla riva non era sola, scoprì che il mare quella notte non cantava...
        [continua a leggere »]
        Composto lunedì 27 febbraio 2012
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Angelo Vozzella

          Partenope barocca

          C'è folla davanti alla pizzeria, nel vicolo stretto. Un garzone indaffarato trasforma monete lanciate sul bancone in tranci fumanti di basilico. Il clacson di una Vespa 50 si fa spazio tra le pance languorose dei turisti. Cento occhi indomiti guardano il teatrino con sottotitoli di rumori e... [continua a leggere »]
          Composto domenica 10 febbraio 2013
          Vota il racconto: Commenta