Racconti


Scritto da: ASTRODELCIELO

Spirit

Era una notte fredda ed oscura, dove la luna non dava più la sua luce e le stelle sembravano cadere dal firmamento,
mi trovavo nella mia casa, avvolta da una soffice coperta imbottita di piume d'oca, nell'ascolto attento di una Voce che rischiarasse i miei plumbei pensieri e che mettesse un po...
[continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: dangerousstar
    Per altro, per avere un'idea d'un dannato dimenticato da Dante, occorrerebbe aver visto Boxtel durante quel tempo. [...] Boxtel, nascosto dietro un piccolo sicomoro che aveva piantato presso il muro e di cui si faceva scudo, seguiva con l'occhio rigonfio, la bocca schiumante, tutti i passi... [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Stefano Napolitano

      Un addio infinito

      Mi risvegliai sul bagnasciuga, stringendo nei pugni centinaia granelli di sabbia, che giurerei mi avessero penetrato pelle e carne per quanto li stringessi forte. Ero stordito, confuso come se avessi avuto un incidente frontale con un camion. Non sapevo neanche come fossi arrivato li, l'ultimo... [continua a leggere »]
      Composto lunedì 6 febbraio 2017
      Vota il racconto: Commenta

        L'amore vero

        L'amore vero "spoglia" e ci "scompone"; questo spesso fa paura. Toglie la camicia, i jeans, i calzini; sbava il trucco, spettina. Il problema non è mostrare i chili di troppo, la propria età o risultare in disordine. Ciò che spaventa davvero è il fatto che, l'amore spoglia da ogni inibizione... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di