Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti di Teo Erba

Nato venerdì 25 novembre 1994
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Teo Erba
È quasi notte oramai, e io mi trovo ancora qui, seduto davanti ai vagoni nel buio della stazione.
Il freddo mi sale dritto al cervello, non mi sento più i piedi, mi sento tutto il corpo congelato.
Sono giorni che non mi muovo da qui, sto aspettando un treno, un treno che non so neanche che...
[continua a leggere »]
Composto lunedì 13 febbraio 2012
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Teo Erba
    Quando ero bambino credevo in un mondo diverso, proprio perché respiravo un'aria diversa, indescrivibile, un'atmosfera davvero sensazionale.
    Poi crescendo il mio mondo si è un poco "espanso" e ho iniziato a conoscere cose poco piacevoli che hanno cercato di alterare un po quella fantastica...
    [continua a leggere »]
    Composto sabato 11 febbraio 2012
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Teo Erba
      Dovrei imparare a fregarmene di ciò che può dire e può pensare la gente sul mio conto.
      Dovrei imparare a camminare nella calma, facendo un passo alla volta diminuendo il rischio di inciampare, e nella sfortuna di rialzarmi subito senza badare troppo al dolore.
      Dovrei imparare a camminare tra il...
      [continua a leggere »]
      Composto domenica 12 febbraio 2012
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Teo Erba
        La notte porta con se il buio che spegne le luci dell'intera città, le macchine si fermano, le persone si fermano, la luce si ferma; insomma si spegne un po tutto oltre alla luce, si spegne tutto quel caos della gentaglia che lavora per il male o anche quello della gente per bene che lavora con... [continua a leggere »]
        Composto mercoledì 8 febbraio 2012
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Teo Erba
          Persone diverse ma un'unica direzione.
          Gente che continua a correre nel trambusto e nella folla e gente ferma quasi immobile intenta ad ammirare l'orizzonte.
          Gente che ride per tutto e gente che soffre per niente o gente che soffre per tutto e gente che ride anche per le cose più banali.
          Ma...
          [continua a leggere »]
          Composto domenica 5 febbraio 2012
          Vota il racconto: Commenta