Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritto da: Silvia Nelli
Ti dicono che l'amicizia è "esserci". Che alla base di ogni tipo di rapporto deve esserci la fiducia e il rispetto. Ci insegnano a non giudicare e a sentirsi tutti sullo stesso piano. Che non si deve offendere e deridere chi ha meno di noi. Poi vivi e ti accorgi che la maggioranza non vive di... [continua a leggere »]
Composto lunedì 4 giugno 2001
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    È bellissimo sentire dietro te l'assordante rumore delle tue paure che cadono al suolo. Un rumore inconfondibile che si confonde con quella strana sensazione di pace e di serenità che risale dentro me. È meravigliosa quella luce che hai di fronte, che fa affiorare anche una lacrima nel sentire... [continua a leggere »]
    Composto giovedì 3 maggio 2001
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Non permetto più a nessuno di giudicare la mia vita, il mio percorso e la mia persona. Tutto ciò che attorno a me si dice e accade è solo "contorno". Tutti abbiamo un contorno fatto di chiacchiere, invidia e pettegolezzi. Quante vite, fatti e storie ci hanno attribuito, ma se ci penso bene poi... [continua a leggere »]
      Composto mercoledì 7 novembre 1990
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Ti terrò per mano ogni volta che ne avrai bisogno. Ti guiderò anche quando sarai grande se il mio aiuto ti farà sentire più sicuro. Saprò mettermi da parte ogni volta che non dovrai farcela grazie a me, ma solo grazie alle tue forze, al tuo coraggio. Devi cadere, tante volte perché tu possa... [continua a leggere »]
        Composto domenica 7 ottobre 1990
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Vorrei mollare un bel calcio in culo a tutte quelle persone che nella vita ho conosciuto, frequentato, valutato e capito che non valevano un cazzo. Un calcio ad ognuno di quelli che ha aperto bocca su cose mie senza pensare. A quelli che hanno giudicato e ignorato il fatto che siamo tutti... [continua a leggere »]
          Composto martedì 23 maggio 2000
          Vota il racconto: Commenta