Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Samantha Avvelenata
Potrei anche non scrivere niente. Perché in fondo che finisse così me lo aspettavo sin da subito. E non riesco nemmeno a sentirmi in colpa, benché sappia benissimo come il mio carattere non faciliti le cose, i rapporti. Non mi sento in colpa perché col tuo atteggiamento vigliacco sono passata... [continua a leggere »]
Composto mercoledì 19 giugno 2013
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Samantha Avvelenata
    Le lacrime delle ore notturne sono quelle che hanno il retrogusto più disperato. Quelle che sai benissimo quando cominciano a sgorgare ma non sai se riuscirai ad arrestarle. Sono lacrime che attingono da quella inesauribile fonte di incertezza e solitudine, esasperate dal silenzio dell'oscurità... [continua a leggere »]
    Composto venerdì 28 giugno 2013
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Samantha Avvelenata
      E il problema è il non sentirsi a casa in nessun posto. Oggi respiro aria viziata di catastrofe imminente e non ho voglia di fare nulla, nemmeno quelle cose che mi son sempre piaciute. O che mi sono fatta piacere per tutto sto tempo, va a sapere. Alla fine ti fai andare bene delle cose quando... [continua a leggere »]
      Composto domenica 4 maggio 2014
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Samantha Avvelenata
        Tu devi capirmi. Io sarei anche potuta restare. Il fatto è che non sarebbe cambiato niente. Avrei anche potuto amare per due, amare chi quell'amore non sapeva nemmeno da che parte cominciare per gestirlo. Per viverlo. Ne abbiamo spese tante di parole. Per conoscerci, chiarirci, tentare di viverci... [continua a leggere »]
        Composto sabato 22 giugno 2013
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Samantha Avvelenata
          L'ho sempre detto e ridetto, ammesso e poi sottoscritto, che ho un carattere di merda. Ho sempre messo in guardia tutti dalle mie paranoie, dal mio modo poco diplomatico di dire le cose; dal dirle soprattutto in faccia, ste cose. Per cui, gentilmente, non fate finta di accettarmi salvo poi... [continua a leggere »]
          Composto sabato 30 giugno 2012
          Vota il racconto: Commenta