Racconti di Paolo Melotto

Musicista, nato sabato 19 agosto 1989 a Rivoli (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Poesie.

Scritto da: Paolo Melotto

Ascoltando Mozart

Mi dissi "perché no?"
E così mi immersi nelle dolci onde di questo mare di ricordi.
Alcuni così grandi, altri piccini, nel grande sfondo di una simpatia amica di ogni pensiero.
Così come la dura sorte trasforma le brutte immagini in nostalgiche fantasie, siamo succubi di una vibrazione che ci...
[continua a leggere »]
Paolo Melotto
Composto sabato 8 maggio 2010
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Paolo Melotto

    Bagliori di memoria

    Nero
    tutto nero
    nel silenzio più assoluto
    nella notte più scura

    nulla qua intorno
    solo io
    solo per una volta...
    lontano da tutto e da tutti
    solo con la mia essenza...
    solo...

    all'improvviso un piccolo grido lacera il silenzio...
    mi volto a guardare nell'oscurità dei miei pensieri...
    un...
    [continua a leggere »]
    Paolo Melotto
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Paolo Melotto

      Giunge l'arcobaleno

      Un tuono cade dolcemente sulla mia anima.
      Una goccia scivola lentamente sul mio viso.
      Un lampo si getta nel cielo con fare misterioso,
      e in un attimo scompare nelle profondità di questo mare oscuro.
      Oh Dio, lasciami scorgere un filo, un filo soltanto di questo teatrino di marionette. Lasciami...
      [continua a leggere »]
      Paolo Melotto
      Composto martedì 31 agosto 2010
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Paolo Melotto

        Sei un Artista?

        Sei un artista?

        Sei un politico?

        Sei un assassino?

        O forse uno stupratore?
        Sei un nazista, un neo-nazista, un comunista, sei un ebreo?
        Sei un lavoratore, sei un muratore o un idraulico, o un carpentiere?
        Sei un uomo d'ufficio, un agente immobiliare, un tranviere, un ambasciatore, un soldato...
        [continua a leggere »]
        Paolo Melotto
        Composto giovedì 9 dicembre 2010
        Vota il racconto: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di