Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti di Martino Dini

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Md_85

Il Cavaliere errante

Folle e sano allo stesso tempo, il pensiero pareva volere far schiantare le meningi che pulsavano.

Se l'indomani il cavaliere, di ciò che lo spaventava, conferma avesse trovato,
La ragione meno sarebbe venuta, e l'amor in odio sarebbe stato tramutato.

La dama dal suo canto sentiva d'errare, ma...
[continua a leggere »]
Composto sabato 18 febbraio 2006
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Md_85

    Il clown del Mondo

    Il clown che ride di me fa ridere me stesso della ridicola risata che si disegna in volto, sperando non sò come, di far ridere più di questo circo di cui tutti facciamo parte.

    "Venghino signori! Venghino!... zucchero filato per tutti e tante risate... i problemi non ci riguardano!, pensate...
    [continua a leggere »]
    Composto lunedì 18 maggio 2009
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Md_85

      La bella & il cotto

      Vi fu un fatto assai bizzarro accaduto qualche lustro fa a me stesso (mio Dio che fesso!).

      Vagavo indeciso per la via a sera inoltrata,
      quando d'innanzi mi apparve una fata...
      pensai ad un errore dei sensi offuscati
      per l'effetto di droghe ed alcool assimilati,
      ma più avanzavo nella bieca...
      [continua a leggere »]
      Composto venerdì 19 novembre 2004
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Md_85

        Memorie

        Firenze, 29/08/85

        Piove il cielo sulla città avvolta dalla nebbia,
        Piango, lacrime amare per un destino finito con me.
        Il respiro si paca e la Marlboro consumata, mi osserva dall'altro lato del tavolo.

        "La morte ha mille forme e Dio solo sa se la tua non sia la più affascinante".

        Così mi...
        [continua a leggere »]
        Composto martedì 12 settembre 2006
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Md_85

          Onora il padre

          Onora il Padre.

          Questo mi hanno detto di fare tanti anni fà, volati col tempo come foglie in autunno... ed io, non lo avevo mai capito.
          Quanto ti amo io non l'ho mai detto perché non è nel mio carattere, ermetico ed implicito, ma l'ho sempre fatto: in ogni momento; e mai una volta nella vita...
          [continua a leggere »]
          Composto giovedì 11 giugno 2009
          Vota il racconto: Commenta