Racconti di Mariella Buscemi

Psicologa/Autrice, nato domenica 3 gennaio 1982 a Enna (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: Mariella Buscemi
Voglio dedicarti una mia vita. Io ci credo ai passaggi esistenziali che ci tirano verso l'alto, verso il basso, che ci fanno morire e rinascere per rivivere. Tu ci credi a quest'altra possibilità? Io si! Quando penso a questo, sto bene, penso subito alla parola "riscatto" e al sole, quello che... [continua a leggere »]
Mariella Buscemi
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Mariella Buscemi
    Ventimila leghe sotto ai tuoi occhi. Ho tanto mare attorno a me, ma nessun corso che mi scorra dentro. Mi asciugo e torno a casa mia. Un pianoforte a coda, una sottana sul letto, musica dolce che si propaga lenta e tutto questo sono io. Anche fuori piove! La natura, mesta, apre dialogo con me, e... [continua a leggere »]
    Mariella Buscemi
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Mariella Buscemi
      Cosa bisogna fare per evitare di urlare, ma farsi sentire? Come se un semplice e conciso: "ehi, sono qui, esisto anch'io" non bastasse. È necessario per forza urlare, intromettersi, rubare, assediare, infastidire, ossessionare? Non busso a casa di qualcuno senza invito. Forse sta facendo la... [continua a leggere »]
      Mariella Buscemi
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Mariella Buscemi
        Il semaforo rosso, la pubblicità in tv, la sala d'attesa di uno studio medico, la fila alla cassa del supermercato: ho qualche problema con l'attendere! Mi sono sempre immaginata ad attendere in qualche attico con la paura dello scorrere inesorabile del tempo che mi attanaglia il cuore. Aspetto... [continua a leggere »]
        Mariella Buscemi
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Mariella Buscemi
          Ago e memoria, oro e letame. Mi sporgo sul tempo, vedo quel che ero, quel che sono e quel che temo, gramigna che soffoca i fiori, tu: castigo e croce. Ho chiesto perdono quando più dovevo odiarti. Tolgo la polvere del deserto di emozioni, metto la polvere da sparo in un'arma che mi porto dietro... [continua a leggere »]
          Mariella Buscemi
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di