Scritto da: Lucia Griffo

Cécile

Le piaceva guardare il cielo. Quello sguardo le dava calore e senso di protezione. Il suo rifugio, la sua ombra. Ne aveva bisogno; per ritrovare nel ricordo ciò che aveva perso e che un giorno forse proprio nel cielo avrebbe ritrovato. Ogni giorno appena poteva si sdraiava sul prato di casa ed... [continua a leggere »]
Lucia Griffo
Composto venerdì 2 settembre 2016
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Lucia Griffo

    Delicato cambiamento

    Quando una persona scompare si abbassa soltanto il suo sipario; ma gli eventi te la fanno ancora sentire vicino a te per un periodo. Ho avuto queste percezioni tempo fa. Presenza che mi ha accompagnato per una sorta di cammino fino a sentire soltanto una delicato cambiamento.

    Ho sentito l'aria...
    [continua a leggere »]
    Lucia Griffo
    Composto martedì 27 dicembre 2016
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Lucia Griffo

      I fiori di Ortensia

      Ho un ricordo del cuore: i fiori di Ortensia che hanno fatto parte della mia infanzia. Mia nonna li coltivava in un bellissimo giardino con tanta passione e amore. Ricordo quanto mi incuriosivano ed io li ammiravo; ai miei occhi in quei grandi vasi, mi sembravano enormi. Li utilizzavo quando mi... [continua a leggere »]
      Lucia Griffo
      Composto domenica 21 agosto 2016
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Lucia Griffo

        Il suono del cuore

        Stridente era il rumore del tavolo da ping pong. Il suono della pallina toccava terra ed io ero lì, inerme con la testa altrove. Pietrificato il dolore, sentivo soltanto le nostre risate nel ricordo. Non si può perdere con una malattia mi dicevo, mentre la pallina toccava terra: toc, toc. Domani... [continua a leggere »]
        Lucia Griffo
        Composto venerdì 6 gennaio 2017
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Lucia Griffo

          Il tuo sorriso, prima di svanire

          Anche quel giorno venne aperta la finestra nella stanza di Emma per far entrare aria fresca. Lei era lì; sembrava assopita invece sorrideva. La palla nel giardino faceva rumore ma quel suono per lei era pura armonia. La voce dei bambini si confondeva con il gioco ed anche se era stanca... [continua a leggere »]
          Lucia Griffo
          Composto lunedì 16 gennaio 2017
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di