Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Lina Viglione

UN TREMULO FIORE

La vita, dicono che sia un dono, ho provato a crederci ma più di una volta mi son dovuto ricredere. Piccole cose me le ha donate ma pensandoci bene sono stata io con la mia volontà testarda che ho "rubato" un piccolo dono per regalarlo ai miei sogni intransigenti. Chi mi legge può pensare che le... [continua a leggere »]
Composto giovedì 14 giugno 2012
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Lina Viglione

    Una favola

    Una una mattina Lina vide un piccolo canarino che cinguettava. Il tempo si fermo'è un attimo lei rimase sola col il piccolo canarino. Così iniziò a costruirgli una bellissima gabbia nella quale lo tenne con se. Ogni mattina allo spuntar del sole il piccolo canarino iniziava a cinguettare. Tutte... [continua a leggere »]
    Composto lunedì 19 novembre 2007
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Lina Viglione

      Una lettera a me stessa

      Lina: prendi per mano la bambina che è in te, stringila forte, dalle amore. È stata troppo a lungo ignorata, ha teso invano per anni le braccia in cerca d'amore, ha stretto nei pugni solo dolore. Lina: asciuga il suo pianto.
      Ridalle il sorriso e la luce del sole, riempi i suoi pugni di gocce d...
      [continua a leggere »]
      Composto domenica 1 gennaio 1995
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Lina Viglione

        Una lettera a me stessa

        Capitolo: I ricordi.
        Ricordati Lina che i ricordi sono quelli che noi siamo oggi. Rimangono sempre nella nostra memoria, vivono dentro di noi, sono mattoni senza identità. A volte i ricordi che ripercorriamo sono felici, a volte ci fanno stare male. Ma fanno parte di noi. Nei momenti di difficoltà mi dico: Come... [continua a leggere »]
        Composto martedì 11 marzo 1997
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Lina Viglione

          Una preghiera

          Io che ho vissuto di nuvole Io che ho vissuto di freddo e di fame. Io che ho vissuto di tanta pioggia. Io che ho vissuto di fiori di caldo e di luce. Ora conosco storie di mille mondi. Ora conosco il linguaggio dei sassi, la musica dei fiori, e le frasi del vento Dimmi Signore a chi posso... [continua a leggere »]
          Composto mercoledì 17 maggio 2000
          Vota il racconto: Commenta