Racconti di Giorgio De Luca

Nato giovedì 27 luglio 1950 a Chieti (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: pox
Domenico la polla: con la nascita di una coppia il due diviene uno, ovvero le due individualità diventano un'unicità nuova che prende il meglio dalle due precedenti, ognuno trova la propria libertà nell'altro, con l'altro. Si trovavano sulla stessa frequenza: quella dell'amore inteso come... [continua a leggere »]
Giorgio De Luca
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Giorgio De Luca

    L'infanzia violata

    Avverto il bisogno del silenzio per ascoltare la voce della tua infanzia ed è in quel preciso istante che ripenso alla tua storia...
    Scherzandoci sopra, dici di voler scrivere un libro che, ti confesso, mi inquieta molto. Il tuo vissuto poco piacevole tenuto nascosto così tanto tempo, la gente...
    [continua a leggere »]
    Giorgio De Luca
    Composto giovedì 26 novembre 2009
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Giorgio De Luca

      Mamma

      Quella notte la mente oscillava, percepivo sensazioni strane nel silenzio inquieto della stanza, come se occhi indiscreti mi guardassero di nascosto... i pensieri si aggrovigliavano in un intreccio di emozioni ed il passato si riaffacciava prepotente per rivivere quei momenti, come se il tempo... [continua a leggere »]
      Giorgio De Luca
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Giorgio De Luca

        Oggi sono qui a raccontare...

        Ho lottato contro un mostro che stritola con i suoi tentacoli, non lascia respirare. Avevo intuito ciò che stava accadendo, sentivo una morsa che stringeva, soffocava. Quanto mi circondava aiutava a comprendere meglio il delicato momento che stavo vivendo. Non ho mai avuto paura della Signora... [continua a leggere »]
        Giorgio De Luca
        Composto mercoledì 13 ottobre 2010
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Giorgio De Luca

          Prigioniero di un Sogno

          La luna sembra guardarlo come fosse un intruso capitato lì per rubarle i segreti. Abbassa il volume del grammofono, l'oscurità è squarciata da strani fenomeni luminosi. Il senso del tempo sembra svanire, la tristezza dell'autunno avvolge i campi di terra rossa, le ultime foglie sembrano dormire... [continua a leggere »]
          Giorgio De Luca
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di