Racconti di Francesca Selvaggi

Questo autore lo trovi anche in Poesie e in Diario.

Scritto da: Bellydancer72

A nonna Enrica

Era un mercoledì quando sei morta.
Eri sola, ma forse moriamo tutti soli.
Chissà qual è stato il tuo ultimo pensiero...
Ti trovavi in quella camera dell'ospizio e pochi minuti prima avevi accanto a te un estraneo che cercava di imboccarti per la colazione.
Ma non mangiavi nulla, probabilmente un...
[continua a leggere »]
Francesca Selvaggi
Composto giovedì 22 luglio 2010
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Bellydancer72

    I giovani amanti

    I giovani amanti si muovono nervosi. Hanno rimandato questo momento di intimità per timore e per timidezza. Adesso sono loro stessi, si lasciano trasportare dall'istinto e dal desiderio. Quel desiderio che ha superato i motivi i quali spingevano entrambi a non arrivare a questo punto. Il... [continua a leggere »]
    Francesca Selvaggi
    Composto mercoledì 24 luglio 2013
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Bellydancer72

      Il mare

      Passeggiando sulla spiaggia appena prima del tramonto, con la sabbia sotto i piedi ancora calda, guardando il mare tranquillo e placido, la mente tende a spaziare verso ricordi lontani e pensieri recenti.
      L'odore del mare è salmastro e la vista di questa distesa d'acqua infinita è rilassante...
      [continua a leggere »]
      Francesca Selvaggi
      Composto mercoledì 10 agosto 2011
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Bellydancer72

        Il Tempo

        Mi guardo allo specchio e non mi riconosco.
        Il mio spirito giovane e brillante non corrisponde a quello che vedo, i piccoli e grandi problemi che affronto non scalfiscono la mia freschezza, il mio modo di vedere il mondo.
        Certo non è sempre così. Mi chiedo se anche quelli della mia generazione...
        [continua a leggere »]
        Francesca Selvaggi
        Composto martedì 15 novembre 2011
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Bellydancer72

          L'ultima notte nel Salento

          Una notte buia, il mio cuore che batte un po' più forte non tanto perché sto camminando svelta, ma perché non so dove sto andando, cosa sto facendo.
          Uno sconosciuto che mi abbraccia, che mi avvicina a sé.
          Non è uno sconosciuto una persona con la quale ci stai parlando da tre giorni?
          È estate, c...
          [continua a leggere »]
          Francesca Selvaggi
          Composto giovedì 26 luglio 2012
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di