Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti di Francesca Alleva

Scrivere, nato a Milano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: Francesca Alleva

Mi manchi, e sono volgare

Mi manchi, porca puttana. E sono volgare, ma è solo colpa tua, se dò della puttana, è solo colpa tua. Chi è quella di cui parlo? Non lo so. Forse la donna prima di me che non ti sei tolto dalla testa. Forse la vita. Forse quella che verrà dopo e non varrà nemmeno una metà di quanto valgo io... [continua a leggere »]
Composto lunedì 24 giugno 2013
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Francesca Alleva

    Mi piacciono i film americani..

    Mi piacciono i film americani. Quelli dove anche la sarta sotto casa è bella da far schifo e le coppie che si incontrano per la prima volta sono single e possono cominciare una storia. Dove i personaggi sanno prendere decisioni all'ultimo secondo, superano gli esami con 1 mese a disposizione... [continua a leggere »]
    Composto martedì 12 marzo 2013
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Francesca Alleva

      Mi piaci perché sei tu

      "No!", urlò, "non mi saresti piaciuta! Basta domande del cazzo Lory."
      Lei rimase interdetta a guardarlo. "No...? Se non avessi avuto gli occhi blu non ti sarei piaciuta? Dipende tutto da questo?"
      Carlo la guardò strabuzzando gli occhi e si portò una mano alla fronte. Si massaggiò le tempie con...
      [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Francesca Alleva

        Musica

        Mi allontano dalla musica come quando si prende un respiro e si va sott'acqua. Intrattenere una relazione con le sette note non è sempre facile. È come stare al mondo, la musica ha una forza di gravità che ti attrae al suolo, ti lega alle emozioni: quando ci si mette ti fa cadere. Io evado, mi... [continua a leggere »]
        Composto martedì 25 giugno 2013
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Francesca Alleva

          Non abbracciarmi con una bugia, respingimi con una verità

          Non mentirmi. Non mentirmi quando mi dici come stai, non mentirmi quando chiedi come sto io. Non mentirmi. Non mentirmi tra le cosce, non iniziare niente con "c'era una volta." Non mentirmi con lo lo sguardo o con i gesti. Non mentirmi nemmeno coi condizionali. Non mentirmi con la musica che hai... [continua a leggere »]
          Composto martedì 16 ottobre 2012
          Vota il racconto: Commenta