Scritto da: Cleonice Parisi

Un cuore spoglio

Un cuore spoglio privo di orgoglio, portava con cordoglio il suo vuoto portafoglio. Ad ogni scoglio cadeva affranto, piegato ed infranto quasi a voler delle sue lacrime farsi un vanto.

Cadde dal cielo un altro scoglio a portar cordoglio al cuore spoglio, e le sue lacrime di dolore arrivaron...
[continua a leggere »]
Cleonice Parisi
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Cleonice Parisi

    Un Mestolo a Testa

    La Vita preparò una ricca minestra, e l'Umanità tutta fu invitata a far festa.

    Un mestolo a testa!

    Disse la Vita all'Umanità riunita.

    E un uomo nel leccarsi le dita dopo che la sua porzione ebbe finita, disse:

    Che festa mesta è questa, voglio altra minestra!

    E la Vita indispettita...
    [continua a leggere »]
    Cleonice Parisi
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Cleonice Parisi

      Un Mondo d'Amore - La favola della Volontà

      Il Tangibile è solo la voce che ascolti, quello a cui i tuoi occhi sono rivolti. Il Tangibile è la traduzione di una mente primordiale a quello che invece realmente appare. Se la mente, mente... gli occhi sono il suo luogo-tenete e le orecchie il suo attendente. La nostra realtà è apparente... [continua a leggere »]
      Cleonice Parisi
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Cleonice Parisi

        Un pesce fuor d'acqua

        Sal era un pesciolino alquanto anomalo, amava nuotare a pelo d'acqua, a differenza di tutti gli altri pesci della sua comunità che nuotavano ad una certa profondità. Gli abissi del mare per Sal però erano troppo bui, ed egli aveva sempre cercato di raggiungere quella luce chiara che fievolmente... [continua a leggere »]
        Cleonice Parisi
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Cleonice Parisi

          Un pezzo di femmina

          Alle elementari tutti mi chiamavano "la piccolina" a causa delle mie fattezze minute e per le maestre ero la mascott della classe, da allora questo appellativo e i suoi innumerevoli sinonimi mi perseguitano.
          Giunta ad un età considerevole per i miei genitori, quindici anni, mio padre fu preso...
          [continua a leggere »]
          Cleonice Parisi
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di