Scritto da: Cleonice Parisi

Raccontino

Una volta vidi l'ego,
era un piccolo seme impiantato nel cuore dell'uomo, piccolo ma tanto avido.

La sua bocca famelica divorava ogni cosa,
e nel crescere velocemente si tramutò ben presto in albero.

Rapidamente le sue radici affondarono nel cuore dell'uomo divorandogli l'anima.
[continua a leggere »]
Cleonice Parisi
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Cleonice Parisi

    Regina di Cuore

    "Il sole del cuore nasce, cresce ma non muore."

    Taci cuore, guai nei hai fatti tanti, accontentati di quello che il vivere ti offre, taci! Cosa vuoi, dove mi vuoi portare, non posso radere al suolo tutto quello che ho costruito, con tanto dolore e grandi sacrifici!

    Mia regina, il cuore ha...
    [continua a leggere »]
    Cleonice Parisi
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Cleonice Parisi

      Sangue, Lacrime e Terra

      Padre voglio morire!

      Disse un Cuore trafitto da mille spine.

      È tanto il dolore da non farmi sopportare più questa esistenza.

      Una pietà infinita giunse al cuore del Padre di ogni Pensiero nell'udire quella disperata preghiera, ma quelle stesse parole carpite invece dal Padre di ogni Vento...
      [continua a leggere »]
      Cleonice Parisi
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Cleonice Parisi

        Scolpiti nel Vento.

        Nacque così il desiderio comune di fermar la parola in un luogo lontano dal Vento della Vita, cementando un legame fatto solo di parole vaganti e fugaci. Una mano raccolse il dire dal cielo e lo riparò in un caldo e sicuro giaciglio, dove il vento e le sue impietose tempeste non lo avrebbero... [continua a leggere »]
        Cleonice Parisi
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Cleonice Parisi

          Sei tu la Cura - I raccontini

          Sei tu la cura

          Creatura?

          Disse una voce proveniente dal basso.

          Chi parla?

          Disse con sospetto la creatura.

          Io non ti scorgo.

          E mentre perlustrava il terreno circostante, ad un tratto vide brillare un diamante, si piegò non per raccoglierlo, ma per ascoltare la sua voce da vicino...
          [continua a leggere »]
          Cleonice Parisi
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di