Scritto da: Cleonice Parisi

La mela canterina

Le parole sono orgogliose ballerine che danzano solo dove ne è predisposta la sala, non vedrai mai le mie parole ballare in angusti spazi. Pertanto non ti crucciar oltre, se ancora ascolti l'eco del mio dire è perché il tuo cuore crede.

Chi sei tu che canti a voce tanto alta?

Disse una...
[continua a leggere »]
Cleonice Parisi
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Cleonice Parisi

    La nuvola mutata

    Ogni cosa nel vivere nasce per compiere un cammino verso l'evoluzione della propria essenza, ogni seme ha già in se le caratteristiche della pianta che diverrà.

    Il cielo era buio, il vento soffiava violentissimo ed una nuvola nera trascinata dall'incedere forzoso del vento, venne depositata...
    [continua a leggere »]
    Cleonice Parisi
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Cleonice Parisi

      La pagina bianca

      Il tuo destino è una pagina bianca, scrivila con la mano del cuore. Getta via la pala con la quale ti stai scavando la fossa ed usa le tue mani per costruire le fondamenta del tuo domani.

      Mostrami il domani disse una donna ad una zingara che stringeva al petto un piccolo gattino nero.

      Apri...
      [continua a leggere »]
      Cleonice Parisi
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Cleonice Parisi

        La pallina d'argento.

        Finalmente è arrivato il mio momento?

        Sono emozionata! Mamma... guardami come brillo, ho un abito dai colori sgargianti, la prigionia non mi ha resa meno bella.

        Mamma, perché non mi rispondi!

        Mamma, Mamma...

        Una voce lontana rispose:

        Figlia mia, son qui dall'alto ti sento, sei...
        [continua a leggere »]
        Cleonice Parisi
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Cleonice Parisi

          La Patata Lamentosa e il Seme di Citrullo – La favola del troppo lamentarsi e del non sapere accontentarsi

          Una Patata in terra ben impiantata era stanca ed agitata, e gridava alla Vita il suo esserle ingrata:

          Ahimè perché non sono un Albero profumoso che del cielo è sposo? Ahimè perché non sono nata Rosa, anche se spinosa la mia Vita sarebbe stata tutta altra cosa!

          Un Seme di Citrullo che del...
          [continua a leggere »]
          Cleonice Parisi
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di