Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Cleonice Parisi

La Letizia - I raccontini

Il vento ne portava notizia, da lontano giungeva la Regina Letizia, e chi viveva nel portar cattiva notizia si accese di stizza.

Il male incarnando una vecchia e arida signora decise allora, di allarmar ogni dimora, affinché sprangassero porte, e del viver conoscessero solo la morte.

Fu...
[continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Cleonice Parisi

    Io sono la Vita

    Ti chiesi acqua e mi offristi veleno;

    Ti chiesi luce e mi offristi buio;

    Ti chiesi canto e mi offristi silenzio;

    Ti chiesi amore e mi offristi odio;

    Ti chiesi per ricevere e tu mi negasti amore, e tutto questo me lo chiami Vita?

    Vita nel tuo sentiero verso la luce, un calvario che...
    [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Cleonice Parisi

      Il punto di vista della mela

      L'ipocrisia non è altro che la vostra consapevolezza allo stato primordiale.

      Coglimi!

      Disse la mela all'uomo.

      E l'uomo tese la mano per cogliere quel frutto meravigliosamente maturo, baciato dal sole, ma con la mano riuscì solo a sfiorarlo, senza avere poi il coraggio di prenderlo...
      [continua a leggere »]
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Cleonice Parisi

        A partire da te

        Un grande cielo, un semplice filo d'erba, che implora acqua per sopravvivere alla siccità del suo cuore. Ed una risposta inattesa, che lo delude:

        Bevi del tuo pianto!

        Ma nel proferir del cielo non vi è improvvisata parola, il senso profondo appare a chi nel suo dir le labbra vorrà inumidir...
        [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Cleonice Parisi

          Il Mare della Serenità - I Raccontini

          Un uomo stanco, aveva vagato al vivere per un tempo che neppure più ricordava, alla ricerca di un unico sentire, la sua gioia.

          Gioia, Gioia!

          Gridava l'uomo nella solitudine del suo immenso deserto.

          Ti chiamo da sempre e di te solo arido deserto. Gioia, Gioia, questo sarà il mio ultimo...
          [continua a leggere »]
          Vota il racconto: Commenta