Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti di Antonio Pistarà

Optometrista, Ortottico, Diagnosta., nato sabato 24 dicembre 1977 a Catania (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Leggi di Murphy, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritto da: ANTONIO PISTARA
Oggi, 31/12/2011, si conclude un altro anno. Quante le cose fatte ma soprattutto quelle non fatte e ancora da fare...

Un anno di grandi cambiamenti: "ne abbiamo viste e subite, alcune attivamente altre passivamente, di tutti i colori".
È "caduto" un governo e ne è seguito un altro non...
[continua a leggere »]
Composto sabato 31 dicembre 2011
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: ANTONIO PISTARA

    Allora, che cosa volete fare?

    È tutto qui.
    Allora... che cosa volete fare?
    Che cosa vogliamo fare?
    Ignoriamo tutto e facciamo finta di niente o combattiamo, seppur singolarmente, per cambiare le cose?
    Io credo che abbiamo il dovere morale, prima come uomini, poi come persone di cambiare tutto questo poiché ciò che oggi...
    [continua a leggere »]
    Composto sabato 26 maggio 2012
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: ANTONIO PISTARA

      È ora il momento di cambiare

      È arrivata l'ora della riflessione. Siamo di fronte ad una recrudescenza del male in tutte le sue forme e manifestazioni. Il genere umano sta "conoscendo" periodi di grandi lutti ideologici, morali, sociali, materiali; con la perdita e lo sbriciolamento dei capisaldi che avrebbero dovuto essere... [continua a leggere »]
      Composto mercoledì 23 maggio 2012
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: ANTONIO PISTARA

        Es-senza di Te!

        Taormina ore 23. Giugno 2009
        Affacciato al terrazzo osservo il mare., la costa di Taormina in tutto il suo immenso splendore.
        Le luci della strada sono di un giallo intenso con riflessi verde azzurri che richiamano il colore del mare...
        Il profumo intenso del mare rifratto negli scogli, a tratti...
        [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta