Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Walter Girardi

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Walter Girardi
Di nuovo chiede la mia bocca lieta
d'essere benedetta dal tuo bacio,
voglio tenere le tue care dita,
ripiegarle per gioco tra le mie,
il mio sguardo assetato al tuo appagare,
nei tuoi capelli sprofondare il viso,
con membra sempre vigili e fedeli,
rispondere allo slancio delle tue,
rinnovare con fiamma sempre nuove
la tua bellezza mille e mille volte,
finché beati e grati entrambi al fato,
abiteremo sopra ogni dolore,
finché il giorno e la notte, il presente e il passato
accoglieremo con fraterno amore,
finché al di sopra di ogni agire umano
trasfigurati vagheremo in pace.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Walter Girardi

    A Charles

    Caro Dikens mi serve il tuo aiuto
    Serve una spinta a questo cocciuto

    Mi dovresti prestare i tuoi messaggeri
    Di domani, di ogni e quello di ieri

    Una visitina, da quel che vien dal passato
    Per sbattermi in faccia tutte le volte che ho toppato

    Perché di occasioni ne ho perse tante
    Perché ero immaturo, perché ero ignorante

    Poi la sorpresa dal fantasma di adesso
    Per capir come affrontare questo mondo complesso.

    Per farmi vedere se in mezzo a sto casino
    Magari non vedo che qualcuno ho vicino

    Che forse impegnato a viver nel rimpianto
    Non vedo chi ho di fronte, non vedo chi ho accanto

    Infine faccia un salto quello più duro
    Che mi faccia sbirciare qual è il mio futuro

    Che mi faccia capire che strada pigliare
    Per uscir finalmente da questa noiosa spirale

    Che mi dia un po' di speranza, un consiglio sicuro
    Per migliorare me stesso, per migliorare il mio futuro.
    Composta martedì 4 ottobre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Walter Girardi

      Da lontano ti osservo

      Al primo sguardo.
      Dal primo istante in cui le nostre vite si sono incrociate, ho capito che un solo minuto, non sarei più riuscito a vivere senza averti accanto.
      Nuove parole andrebbero inventate per descrivere ciò che provo quando Ti guardo.
      Da lontano ti osservo,
      i tuoi occhi parlano al cuore, narratori di un'anima pura.
      Incantevole viso, splendida cornice di un raggiante sorriso.
      Rapito, seguo l'ipnotica danza delle tue labbra.
      Da lontano ti osservo, mentre intenta a parlare, non ti accorgi che ti sto guardando.
      Da lontano ti osservo, mentre intenta a parlare non ti accorgi, di essere tutto il mio mondo.
      Composta sabato 7 marzo 2015
      Vota la poesia: Commenta