Poesie inserite da Sonia Abbondante

Questo utente ha inserito contributi anche in Racconti.

Scritta da: Sonia Abbondante

Stelle

Guardate quelle stelle unite luminose e belle
che sembran sorelle,
come sono spensierate complici e pazze
si sono promesse di stare nello stesso
cielo stellato e che non ci avrebbe mai abbandonato.
Sei mutata e ti sei allontanata, dal nostro firmamento,
e ora ci manca la nostra stella luminosa e bella
che era come una sorella.
Composta sabato 4 gennaio 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sonia Abbondante

    L'arcobaleno

    Mi affaccio alla finestra e ammiro il cielo
    e mi sento in paradiso
    con il suo immenso sorriso.
    Avverto un atmosfera di pace
    e un cielo sereno
    perché guardo l'arcobaleno.
    Circondandomi da questi colori
    con delle nuove sensazioni
    come il bianco il rosso e l'arancione
    per affrontare ogni giorno un nuovo sole.
    Quest'anima colorata
    sarà molto amata
    con la speranza di essere premiata.
    Se un giorno verrà oscurata la mia visione
    è per il mio cattivo umore ma non vi allarmate
    mi basta guardarvi sul vostro viso
    per farmi ritornare il sorriso,
    e cercare il vostro amore
    per farmi cambiare umore
    e sicuramente tornerà il sereno
    perché ho sempre il mio arcobaleno.
    Composta sabato 4 gennaio 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Sonia Abbondante

      Il mio eden

      Ho sradicato quest'erbaccia ostile
      la mia aspirazione e recintare
      questo parco di fantastici ornamenti.
      Con delle delizie autentiche, eque
      che mi sappiano comprendere.
      Staccati, erbaccia, dal mio eden
      ho l'esigenza di avere un fiore
      vicino, non puoi intuire la mia
      originalità poiché non esplori
      altri recinti.
      Composta mercoledì 18 dicembre 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Sonia Abbondante

        La libertà

        Cosa succede in questa società?
        E che non abbiamo la libertà.

        Pieno di pregiudizio e risentimento
        e che viviamo in un mondo spento

        non c'è nessuno che ci illumini la via
        e allora accendiamola con un po' di fantasia.

        Dovrebbero proteggerci e migliorare la società
        e ridarci la libertà.

        Questo sasso potente
        ha ridicolizzato l'ambiente

        e ora non ci rimane che sognare
        che tutto possa cambiare.
        Composta mercoledì 18 dicembre 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Sonia Abbondante

          A Salvatore

          Quel pupazzo
          al tuo amore durante il tragitto
          ha procurato molto dolore.
          Eri in una gabbia dorata
          con la tua anima
          tormentata, triste
          e sacrificata
          in quel mondo reale
          che tanto
          ti ha fatto penare.
          Ora sei libero
          di amare
          con questa vita
          più ideale.
          C'è un posto vuoto
          nel nostro cuore tutto d'amare
          che solo tu
          puoi colmare.
          Vorrei abbracciare il cielo
          e l'arcobaleno
          e mi rendo conto che ti trovi
          in un luogo più sereno.
          Prima
          il tuo nome era una realtà
          e ora si chiama
          eternità.
          Composta mercoledì 18 dicembre 2013
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di