Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Roberto Collalti

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Roberto Collalti
L'amore non è una promessa, 
non è vivere accanto all'altro, 
non è svegliarsi in due, 
non è fare l'amore con una persona

È uno sguardo scolpito nel proprio,
è un sogno reale, 
un'attesa giornaliera:
poterla vedere anche un solo istante.
Una speranza di emozionarsi
come ieri e l'altro ieri

Tanto non cambia
Tanto è lì, è l'aria che respiri
E non puoi ipotizzare di non farlo
Non è una conquista, ma una necessita.

L'amore non sono parole 
quelle del libretto dei doveri
quelle della chiarezza
quelle del mio e del tuo

L'amore non lo capisci
e ci stai dentro
Non lo cerchi per paura
e non ti accorgi che già lo vivi
Non glielo dici per vigliaccheria
ma ti manca dopo un secondo che lei non c'è 

L'amore non lo stabilisci
non lo puoi cadenzare
Arriva come il vento 
ed è già tempesta...
Composta domenica 15 aprile 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Roberto Collalti

    Pensieri

    Quante volte ho, camminato, ho parlato, girovagato.
    Quante volte mi sono perduto nel rumore della gente
    Quante volte ho pensato di scappare da una realtà ed entrare in un sogno
    Quante volte...

    Tante volte, scappando, tra le cose ho ritrovato il tuo sguardo
    Tante volte l'ho rifuggito, ma rimaneva lì davanti a me.
    Quelle volte ho chiesto al Signore di aiutarmi
    Altre volte ho sperato che non fossero i tuoi occhi a seguirmi

    Ma le volte che li ho rivisti
    In una frazione di tempo impercettibile ho riavuto tutto di te
    Ho risentito il tuo calore ed il profumo della tua pelle
    Ho toccato con le mani quanto stava tra le mie mani

    E l'ambiente circostante si è colorato 
    si è profumato di quanto sapeva di tana
    L'impercettibile peluria bionda sulla schiena
    Le tue mani sulla tua fronte, il tono caldo della tua voce, il tuo sguardo

    Tante volte, tantissime volte ho riavuto la fortuna di rivederti, 
    seppur l'immagine tua è stata come una bolla d'aria
    che nello stagno ogni tanto viene a galla 
    e, raccogliendo un poco di attenzione dei presenti, si dissolve e vola via...
    Composta venerdì 13 aprile 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Roberto Collalti

      Riflessioni

      Fortunato colui che resta fuori dalle vicende, 
      che guarda fuori dalla finestra 
      che scruta l'orizzonte in attesa della cena
      che si guarda le unghie guardando quel che resta del giorno in tv

      Fortunato colui che ascolta le disgrazie del suo vicino
      guardandolo un po' negli occhi e un po' come è vestito
      che prende iniziative secondo il proprio oroscopo
      che non va ai funerali perché porta sventura

      Fortuna smisurata a colui che talvolta ti aiuta per marketing
      che la spesa rappresenta un investimento
      che ti vuole bene e ti appoggia su commissione
      che aiuta un clochard perché ormai è di moda

      Quella fortuna è stata così cieca con me
      perché non mi ha mai incontrato
      perché non mi ha mai voluto
      perché non mi ha mai posseduto

      E forse mi avrebbe fatto più alla portata dei più
      dei tanti che affollano vie, piazze e portali
      di quelli che non conoscono Gandhi e  L. king
      ma sanno a memoria tutto su Grande Fratello e isola dei Famosi

      Ma, forse, non sarei stato in grado di pensare 
      a tutte le favole a cui ho trasferito la mia mente 
      in questo istante
      evitando di ipotizzare ad altre più serie per i più.
      Composta giovedì 15 marzo 2012
      Vota la poesia: Commenta