Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da RITA MARIANNA

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: RITA MARIANNA

L'eremita

L'eremita,
incede lentamente,
la lanterna
illumina la strada nella notte buia,
la luna non è accesa.
Ombre ingigantite
incutono timore,
illuminato
dal chiarore della luce,
anima lucente, procede.
Rovi, spine e il serpente
s'attorcigliano alle caviglie,
conficcandosi dolorosamente nella carne.
Il fulgore abbaglia il serpente che incantato rimane.
Il cammino riprende con i piedi sanguinanti.
Composta sabato 4 maggio 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: RITA MARIANNA

    Tempo

    Filo tenuto dal cielo
    annodato a sole e luna,
    tempo
    inesorabile corre
    ripercorrendo memorie sbiadite,
    ancora trepidanti di gioia e dolore.
    Filo tenuto dal cielo
    sempre più flebile
    quasi invisibile, avvolto di speranze e
    sogni incompiuti
    corrono veloci sfidando il momento
    sino al venire dell'oblio.
    Composta venerdì 3 maggio 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: RITA MARIANNA

      Olmo bianco maestoso

      Olmo bianco maestoso,
      rivestito di fiori primaverili,
      odorosi di terra boschiva,
      troneggi immobile,
      statua scolpita e forgiata
      nel marmo.
      Sei ombra fresca,
      riparo di tempesta.
      Animate dal vento, le fronde,
      danno vita a fruscii sonori di foglie,
      che danzano lievi e soavi
      ai mormorii d'amore.
      Illuminato dalla luna,
      grandioso e solenne,
      nella semioscurità abbracci il cuore dolente,
      lo accarezzi delicatamente,
      conforti l'anima sopita e riparata da abbagli svelati.
      Olmo bianco imponente,
      ti sei innalzato fino al cielo che ha il colore dei tuoi occhi,
      cercando la verità della vita
      e l'hai trovata nell'amore.
      Composta mercoledì 24 aprile 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: RITA MARIANNA

        Passi veloci

        Passi veloci si allontanano,
        presa per mano la pesante
        valigia colma di ricordi,
        lascia spazio all'espandersi del cuore.
        Non è più rigoglioso e forte,
        grandi lividi lo attraversano,
        percosse dolorose hanno costruito
        consapevolezza, tolleranza e saggezza.
        Lasciano in bocca l'amaro della resa
        sul campo per anni combattuto.
        Passi veloci si allontanano
        dal dolore, dalle battaglie di un amore vile, perso
        e mai riconosciuto.
        Passi veloci si allontanano,
        presa per mano la pesante valigia
        colma di raggi di sole che brilla all'alba
        di una nuova stagione.
        Composta mercoledì 24 aprile 2013
        Vota la poesia: Commenta