Scritta da: Pietro Baratta

La giostra dell'Amore

In un attimo di follia
credo che tu sia mia,
ma poi rifaccio il trucco
e smento ciò che ho detto;
l'amore è passeggero
a ciò non c'è alcun dubbio,
e tu, il mio gran pensiero
non sei altro che un subbuglio.
Se l'amore è un sentimento
ciò che inseguo è solo un sogno
che fa vivere, sperare...
un nuovo amore da continuare;
sai la tua essenza mi è rimasta,
ma di certo non mi basta
a poter vivere domani
un amore con le ali
se anch'io ai tuoi pensieri non gli dono la fiducia
e li convinco a credere nel domani che ci aiuta,
forte ancor di questo amore
che da oggi e poi per sempre
potrà dire a tutti a noi
con il cuore che ci brucia...
sarò sempre in te presente
a narrare la poesia
di una vita che ci insegna, ci promette,
ma ahimè... abbassa gli occhi e vola via!
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Pietro Baratta

    Per chi cerca di sorridere

    È un cielo di nuvole
    questo nostro mondo
    che non riesce più a capire
    il senso del profondo;
    ho provato ha farti ridere,
    eppure stai piangendo;
    ho cercato di sorridere,
    ma in fondo stò soffrendo.
    Vorrei poter cambiare ciò che porto dentro
    o forse è il solo il mondo a non potermi dare tanto.
    A volte mi hai guidato e non mi hai chiesto niente,
    adesso che io ti vivo, son solo solamente.
    Uno squarcio di sereno
    sotto questo cielo,
    apre gli occhi al mondo
    senza più quel triste velo.
    Ascolta questa voce,
    fammi ancora vivere,
    e dona un po' di luce
    a chi cerca di sorridere.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Pietro Baratta

      Quell'attimo in più

      Come l'erba del prato ricresce
      un sogno poi nasce
      si tinge di blu,
      porta con sé la tristezza
      che un'ora già persa
      non tornerà più;
      mi guardo intorno un istante
      un'ombra fuggente...
      compare lassù;
      nella mia mente ci sei e sempre sarai
      ... quell'attimo in più.
      Dietro la nebbia
      Un sogno si sveglia,
      lo guardo in fondo
      chi cerco sei tu.
      Come un pensiero
      che tempo non ha,
      s'innalza in cielo
      e vola più in là;
      nel suo bagaglio
      rimane un ricordo,
      sempre più bello,
      ogni istante di più
      ora così come allora,
      il sogno si avvera,
      chi vedo sei tu.
      Come l'erba del prato appassisce
      un sogno svanisce
      si perde nel blu,
      porta con sé il bel ricordo
      che forse quel tempo
      non ci darà più
      mi guardo intorno un istante
      un'ombra fuggente
      scompare laggiù;
      nella mia mente ci sei e sempre sarai
      ... quell'attimo in più.
      Composta mercoledì 7 maggio 1997
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Pietro Baratta

        Credendo in me

        Quello sguardo che tu hai
        con quegli occhi dentro i miei,
        mi ricordo e tu lo sai,
        la mia donna che vorrei;
        può sembrare strano, ma
        ogni istante accanto a te,
        fa rivivere di già
        quella storia insieme a lei.
        Ma col tempo capirai,
        non bisogna dire mai
        all'amor che dentro noi,
        può far vivere anche te;
        e credendo più che puoi
        quello che io dico a noi,
        tu potrai e regalerai
        quello che appartiene a te.
        Quello sguardo che poi fai,
        con quegli occhi dentro ai suoi,
        ho capito e tu lo sai,
        quello che io mai vorrei;
        può sembrare strano, ma
        hai bruciato quello che
        nel mio cuore è nato già
        e voleva dare a te!
        Non importa faccio senza,
        con un poco di pazienza,
        su nel cielo c'è una stella
        che mi ha acceso la speranza;
        voglio darti un po' di luce
        quella che io porto in me,
        voglio far brillare il mondo
        che è all'oscuro... è senza te.
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di