Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Paolo Annibali

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Paolo Annibali

Il tuo bacio

Il tuo bacio
è il fragore
d'una galassia
nascente,
è piuma leggera
d'angelica ala,
il tocco della palma
sul mio viso,
graziosa aurora
d'ogni dì
il riso innocente
e fulgore di speme
in occhi di Donna.

Sei stella,
ma hai ombre
di malinconia,
profumi di Cielo,
e pur di terra, imperlata
d'ingiuste lacrime,
Io, indegno cantore
di sentimenti
son qui, in attesa:
la tua anima è ferita
e fluirà dalla fenditura
una stilla d'Eterno,
balsamo per il mio cuore,
gioiosa luce d'Amore.
Composta martedì 18 dicembre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Paolo Annibali

    Venticinque Dicembre

    Una donna, suo marito,
    un muro diroccato,
    l'unico riparo,
    si scambiano
    teneri sorrisi,
    fulgidi sguardi
    mentre ulula il vento, là fuori
    e fiocchi d'innocenza
    s'infrangono sui vetri
    di locande sprangate,
    ostili, come può esserlo
    il cuore dell'uomo
    che non sa più sperare.

    D'improvviso, nell'aria,
    si spandono vagiti:
    una tempesta nei cuori
    questo strano Amore
    che mai nulla pretende,
    eppur mai vano
    perché scalda l'alma
    con un sorriso
    e prendendo la tua mano
    ti conduce verso l'Infinito,
    anzi, ancor più lontano.
    Composta domenica 23 dicembre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Paolo Annibali

      Ritrovarsi

      Ti ho cercata negli occhi
      delle altre donne,
      ho intravisto
      nel candore
      del loro sorriso
      il riflesso del tuo volto,
      il vento ha raccolto
      mille volte i miei sospiri,
      e ognuno di loro
      sussurrava il tuo nome,
      ha anelato, il mio cuore,
      esserti accanto.

      Infine ti ho trovata,
      lo sguardo profondo
      come le notti d'Oriente,
      ho ammirato e desiderato
      le tue labbra, disegnate
      come un raffinato
      scrigno d'ebano,
      poi, perduto
      nell'elisir d'un bacio
      mi son ridestato
      sulle sponde
      della tua anima,
      accogliendola,
      con gioia,
      nella mia vita.
      Amandoti.
      Composta martedì 11 settembre 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Paolo Annibali

        Emozioni in Settembre

        Cara, presto! Vieni ad osservare il Cielo al tramonto... Ha i colori di un opale,
        azzurro come la tua anima e si sa è la sua tela naturale,
        venato da soffici nuvole d'ardente rosso,
        è la tinta del tuo sublime cuore quando pulsa a più non posso,
        ecco ora far capolino il Sole, coi suoi ultimi tenui raggi, Dio mio quant'è tenero
        ed è d'oro come il tuo leggiadro pensiero.
        Infine il verde delle fronde, tacite astanti di tale meraviglia, principessa mia adorata,
        è l'immortal Speranza, che sin dal primo giorno con te, in me è sbocciata.
        Composta domenica 20 novembre 2011
        Vota la poesia: Commenta